Incendio alla cattedrale di Notre-Dame, si ipotizza un bug informatico

Notre-Dame in fiamme a causa di un bug informatico?

Giallo sull’incendio a Notre-Dame. Il sistema informatico avrebbe indicato agli addetti di sicurezza un luogo non interessato dalle fiamme. Per questo il personale non avrebbe visto il rogo in seguito al primo sopralluogo.

Proseguono le indagini sull’incendio che ha avvolto e distrutto la cattedrale di Notre-Dame. Stando a quanto riferito dai media francesi, sarebbe al momento sotto osservazione il sistema informatico che avrebbe dovuto indicare l’incendio in corso all’interno della struttura.

Incedio Notre Dame
Incedio Notre Dame

Incendio Notre-Dame, il personale della sicurezza non avrebbe individuato l’incendio in seguito al primo allarme

Le prime informazioni su un possibile malfunzionamento del sistema di sicurezza sono emerse a poche ore dal rogo, quando il pm ha fatto sapere che ci si sarebbe accorti dell’incendio solo in seguito a un secondo allarme.

Dopo la prima allerta il personale incaricato ha proceduto con un sopralluogo all’interno della struttura ma non ha trovato alcun principio di incendio. Agli inquirenti il compito di capire cosa non abbia funzionato in quei minuti che avrebbero potuto forse salvare parte della struttura evitando il disastro.

Incendio Notre Dame
Incendio Notre Dame

Si ipotizza un bug nel sistema informatico

Stando a quanto riferito da Le Parisien, gli addetti alla sicurezza non avrebbero individuato l’incendio dopo il primo allarme perché il sistema informatico avrebbe indicato un luogo non interessato dal rogo. Tradotto. Il sistema di sicurezza ha rilevato la presenza di un incendio ma ha indicato una zona della cattedrale non interessata dalle fiamme.

Questo è quanto emergerebbe dalle prime testimonianze raccolte dagli inquirenti che hanno iniziato ad ascoltare il personale in servizio nella cattedrale per provare a fare luce sulle cause e la dinamica dell’incendio.

ultimo aggiornamento: 18-04-2019

X