La promessa di Macron: Ricostruiremo Notre-Dame entro cinque anni

Il presidente Emmanuel Macron parla ai francesi a ventiquattro ore circa dall’incendio alla cattedrale di Notre-Dame.

A ventiquattro ore circa dall’incendio a Notre-Dame, il presidente della Francia Emmanuel Macron ha parlato alla nazione. Avrebbe dovuto tenere il suo discorso alle 20.00 del 15 aprile ma ha deciso di rimandare l’appuntamento a causa dell’emergenza legata al rogo.

Incedio Notre Dame
Incedio Notre Dame

Incendio Notre-Dame, il discorso di Emmanuel Macron

Cambiando evidentemente il copione del suo discorso, il presidente Emmanuel Macron ha parlato ovviamente dell’incendio alla cattedrale di Notre Dame invitando i francesi a riscoprirsi uniti per fronteggiare il dolore della distruzione di un simbolo.

Ricostruiremo Notre-Dame entro 5 anni, ancora più bella. Ce la possiamo fare“, ha dichiarato Macron di fronte alle telecamere.

“Spetta a noi trasformare questo disastro in un’opportunità, avendo riflettuto profondamente su ciò che siamo stati e su ciò che dobbiamo essere e diventare. Sta a noi trovare il filo del nostro progetto di nazioni”.

Gli esperti: dieci o quindici anni per la ricostruzione di Notre-Dame

Le parole di Macron stridono in maniera evidente con le previsioni fatte in un primo momento dagli esperti che avevano fatto sapere che per la ricostruzione della cattedrale sarebbero stati necessari almeno dieci o quindici anni di lavori.

Ovviamente quelle del presidente francese, visibilmente provato, sono parole cariche di simbolismo, parole destinate a scuotere gli animi dei francesi, ad evitare una sorta di depressione collettiva, naturale conseguenza di un incidente che ha mandato letteralmente in fumo uno dei luoghi simbolo della Francia oltre che un monumento apprezzato in tutto il mondo.

ultimo aggiornamento: 17-04-2019

X