Nottata di paura al Policlinico di Bari per un incendio divampato nei sotterranei del Pronto Soccorso. Fortunatamente non si registrano feriti.

Disagi anche nella mattinata del 17 maggio al Pronto soccorso del Policlinico di Bari dopo l’incendio divampato nella serata del 16 maggio. I vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme dopo diverse ore di lavoro. Poi sono iniziati i rilievi tecnici per ricostruire le cause dell’incendio.

Bari, incendio nei sotterranei del Pronto Soccorso del Policlinico

L’incendio nel Pronto Soccorso del Policlinico di Bari è divampato nella serata del 16 maggio, quando le fiamme hanno avvolto i sotterranei della struttura, dove si trovano i locali dove vengono conservati i rifiuti e la biancheria. A causa del fumo denso che ha invaso la struttura, il Pronto Soccorso è stato evacuato e diversi pazienti sono stati trasferiti all’esterno. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, al lavoro tutta la notte per domare le fiamme. Fortunatamente, oltre ai disagi di tipo pratico e ai danni materiali, non si registrano feriti. Inoltre, fanno sapere dal Policlinico, i danni sono marginali e interessano solo gli ambienti e le strutture.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

Le cause dell’incidente e gli accertamenti

Terminate le operazioni di spegnimento dell’incendio e messa in sicurezza la struttura, sono iniziati gli accertamenti tecnici per fare luce sulle cause dell’incendio. L’ipotesi più accreditata è quella di un incidente, ma si lavora per ricostruire la dinamica esatta e la causa scatenante che ha fatto da innesco. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Scientifica, che hanno proceduto con i rilievi e con gli accertamenti del caso. Stando a quanto si apprende, anche la Procura di Bari è stata informata dell’episodio.

La riapertura del Pronto Soccorso

Il Pronto Soccorso è rimasto chiuso anche nella mattinata del 17 maggio a causa del forte odore di fumo all’interno dei locali, sicuramente non indicato per il personale sanitario e per i pazienti.


Covid, anche le mascherine di stoffa sono efficaci

Gran Bretagna: riaprono i locali al chiuso ed è possibile abbracciarsi