Incendio in una scuola in Niger. Sono almeno 26 i bambini che hanno perso la vita in questo rogo.

MARADI (NIGER) – Incendio in una scuola in Niger nella serata italiana di lunedì 8 novembre 2021. Da quanto riferito dall’Ansa che cita le autorità locali, il rogo è divampato in una struttura di paglia e legno. Il bilancio è di almeno 26 morti e 13 feriti, di cui quattro gravi, ma non si hanno ulteriori dettagli.

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e capire il motivo di questo incendio. I punti da chiarire sono ancora diversi e per questo motivo si stanno effettuando tutti gli approfondimenti del caso.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Incendio in una scuola in Niger, la ricostruzione

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio delle autorità locali. Il governatore di Maradi, Chaibou Aboubaca, ha garantito di aver aperto un’indagine per capire cosa ha provocato il rogo che, dalle prime informazioni, è divampato in aule costruite con paglia e legno.

Non è la prima volta che una tragedia simile succede in Niger. Si tratta, infatti, uno dei Paesi più poveri del mondo e per riuscire a rispondere alla carenze delle classi si è deciso di dare vita a queste strutture. Ma è alto il rischio di incendi che possono provocare tragedie simili a quelle di Maradi.

Ambulanza
Ambulanza

Il bilancio

Il bilancio riportato dalle autorità locali, come detto, è di almeno 26 morti e 13 feriti e di questi quattro sono in gravi condizioni. Si tratta di bambini che hanno tra i 5 e i 6 anni e il governatore ha proclamato tre giorni di lutto. Una tragedia che ha sconvolto l’intero mondo e non solo il Niger.

E’ in corso un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica di quanto successo e le cause che hanno portato a questo incendio.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 08-11-2021


La Chiesa francese venderà i propri beni per risarcire le vittime di pedofilia

Virus respiratorio sinciziale, bambino di cinque mesi morto in ospedale