Con l’arrivo del caldo inizia anche la stagione dei roghi: l’incendio sul Carso è sotto controllo, fiamme anche in Italia.

Sviluppato un enorme incendio oltreconfine, in Slovenia: la situazione era particolarmente critica durante le prime fasi dello scoppio. In questo momento, l’enorme incendio sviluppatosi sul Carso triestino sembra essere finalmente sotto controllo. 

Per domare le fiamme, sono intervenute decine di squadre dei vigili del fuoco, insieme a tre elicotteri che stanno tutt’ora operando sulla zona colpita dalle fiamme. I soccorritori hanno segnalato dei gravi problemi causati dall’incendio a pochi chilometri più a Est dallo scoppio, nell’oltreconfine, in Slovenia. Le fiamme hanno camminato fin lì. 

Incendio Vigili del fuoco

Centinaia di persone sono state costrette a trascorrere la nottata fuori casa, accolte in un centro allestito appositamente. Destano particolare preoccupazione le aree situate vicino a Cerje e Trstelje. Anche altri nuovi focolai sono stati segnalati dalle squadre. Per ora le squadre di vigli del fuoco impegnate nello spegnimento delle fiamme sono undici. 

Per quanto riguarda la situazione in Italia, l’incendio scoppiato ieri a Savogna sembra essere sotto controllo. Alcuni problemi si sono verificati anche in Val Resia. Lì le fiamme ardono ancora, in quanto la zona risulta essere isolata: per questo motivo non ci sono vigli del fuoco a domare le fiamme. Durante la giornata di oggi verranno inviati un Canadair e due elicotteri.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Allarme in Sardegna

Il problema incendi non risparmia anche la Sardegna, con 70 ettari in fumo nel Sud Sardegna. Si tratta dell’ennesimo caso nella zona dopo gli incendi di Decimoputzu e Donori. La conta degli incendi in Sardegna sta registrando numeri record. Per domarli, il Corpo forestale ha utilizzato, oltre alle squadre a terra, anche i mezzi aerei messi a disposizione dal sistema regionale. In estate il problema degli incendi è comune in Sardegna.

Ad alimentare le fiamme il forte maestrale di questi giorni: colpito anche il centro abitato di Mandas. Il sindaco Umberto Oppus ha dichiarato lo stato di allerta, provvedendo all’evacuamento delle abitazioni della zona colpita. Evacuate una decina di abitazioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-07-2022


Diana, la bimba morta di stenti: “La madre è pericolosa” 

Stati Uniti, spari al campeggio: 4 morti