Come ottenere gli incentivi per chi si sposa nel 2017? Il Bonus Matrimoniale INPS

Come ottenere gli incentivi per chi si sposa nel 2017? Il Bonus Matrimoniale INPS

Una possibilità poco conosciuta di cui pochi usufruiscono

Incentivi per chi si sposa nel 2017: chi ha diritto ad ottenerli e qual è la prassi per richiederli? Ne possono godere entrambi i coniugi?

Condizioni necessarie per ottenere gli incentivi matrimoniali 2017

Il Bonus Matrimoniale è una somma che l’INPS mette a disposizione di coloro che scelgono di sposarsi nel 2017 al fine di sostenere economicamente la nuova famiglia nel periodo appena successivo al matrimonio.

Condizione strettamente necessaria all’ottenimento del bonus matrimoniale è che il matrimonio non sia esclusivamente religioso (quale che sia il rito con cui si è scelto di celebrarlo). E’ valido ai fini dell’ottenimento del bonus soltanto un matrimonio civile oppure un matrimonio concordatario (durante il quale cioè il prete legge gli articoli del codice civile che regolano legalmente il matrimonio).

In merito alle coppie di fatto la situazione è molto confusa: non si hanno ancora risposte univoche in materia, ma pare che attualmente il bonus non possa essere elargito a coppie formate da coniugi dello stesso sesso.

Il bonus può essere ottenuto da uno solo o da entrambi i coniugi, a parte che rispondano separatamente ai seguenti requisiti: abbiano stipulato un contratto di lavoro almeno 1 settimana prima del matrimonio, stanno fruendo del congedo matrimoniale (da non più di 30 giorni dalla data della celebrazione delle nozze).

disoccupati possono ottenere il bonus matrimoniale 2017 dimostrando di aver lavorato per almeno due settimane nelle sei settimane precedenti al matrimonio.

Impiegati e dirigenti di aziende attive nella lavorazione del tabacco, lavoratori di aziende agricoli, commercio, credito e assicurazioni, dipendenti di enti pubblici NON possono usufruire del bonus matrimoniale INPS.

La documentazione da presentare per ottenere gli incentivi per chi si sposa nel 2017

lavoratori occupati dovranno presentare la domanda per l’ottenimento del bonus matrimoniale dopo il congedo matrimoniale ed entro 60 giorni dalla celebrazione del matrimonio. Andranno allegati certificato di matrimonio estato di famiglia. 

lavoratori disoccupati dovranno presentare domanda direttamente all’INPS attraverso il sito ufficiale. E’ necessario in questo caso essere in possesso del PIN che viene rilasciato dall’INPS stesso. In alternativa si può contattare i patronati oppure il numero verde INPS 803164 (da rete fissa).

L’ammontare degli incentivi matrimoniali per chi si sposa nel 2017 varia a seconda della categoria di appartenenza dei lavoratori. In genere corrisponde allo stipendio di 7/8 giorni lavorativi meno il 5.54 %.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 17-05-2017

X