Corruzione a Bergamo, in manette l’ex direttore della Penitenziaria

L’inchiesta sui possibili appalti nel carcere di Bergamo ha portato all’arresto di sei persone tra cui l’ex direttore e il comandante della polizia penitenziaria.

BERGAMO – Si è conclusa con l’arresto di sei persone l’inchiesta riguardante possibili appalti nel carcere di Bergamo. Ai domiciliari sono finiti anche l’ex direttore della struttura e il comandante della Polizia Penitenziaria per turbativa d’asta, falso e corruzione.

Tra le accuse della Guardia di Finanza agli imputati ci sono anche trattamenti di favore nei confronti di alcuni detenuti e l’utilizzo di personale e beni dell’amministrazione per uso privato come la ristrutturazione della propria casa privata.

Fonte foto: https://www.facebook.com/guardiadifinanzaindivisa/photos/

Inchiesta sul carcere di Bergamo, c’è l’ombra della N’drangheta

L’indagine è nata per fare luce sul trattamento di favore verso un imprenditore, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sulla realizzazione della Salerno-Reggio Calabria. L’uomo non sarebbe mai andato in carcere a causa di un grave shock emotivo che in realtà non risultata. Per questo motivo il detenuto avrebbe trascorso un lungo periodo presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Nel mirino degli inquirenti ci sono anche delle altre false attestazioni relative a vicende che interessati altre persone arrestate nei mesi scorsi.

Grazie alle indagini sono emerse altre situazioni come degli attestati sanitari non validi per ottenere dei benefici economici oppure l’assunzione clientelari del persone della Polizia Penitenziaria.

L’inchiesta è collegata ad una che riguarda la casa circondariale di Monza. Nell’altra città lombarda viene contestato il reato di corruzione per la stipula di contratto di fornitura in esclusiva di distributori automatici di alimenti, bevande e tabacchi.

Di seguito il video con le immagini delle operazioni condotte dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Guardia-di-Finanza-insieme-per-la-legalit%C3%A0-361367120732419/?ref=page_internal

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 12-06-2018

Francesco Spagnolo

X