Le Iene sollevano il caso, il Giornale lo riprende: anche Luigi Di Maio ha lavorato in nero nella ditta di famiglia?

Dall’inchiesta de Le Iene sul caso dei lavoratori in nero nell’azienda del padre di Luigi Di Maio è nato un punto interrogativo riproposto da il Giornale. Ma anche Luigi Di Maio ha lavorato in nero? 

LUIGI DI MAIO
LUIGI DI MAIO

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La domanda de Le Iene: anche Luigi Di Maio ha lavorato in nero nella ditta di famiglia?

In diverse occasioni l’attuale ministro del Lavoro ha fatto sapere di aver lavorato nell’azienda del padre come muratore durante il periodo estivo. Ovviamente munito di regolare contratto, ha sempre specificato Luigi Di Maio.

Dopo la denuncia di uno dei lavoratori dell’azienda edile di Antonio Di Maio, Le Iene hanno chiesto al vicepremier Luigi i documenti della sua regolare assunzione nella ditta di famiglia. Documenti che al momento non sono stati favoriti. E su questo punto la stampa e l’opinione pubblica si dividono.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

L’opinione pubblica si divide intorno alla figura di Luigi Di Maio

In molti ritengono inopportuna la richiesta dell’inviato de Le Iene e difendono a spada tratta il vicepremier pentastellato. In fondo se avesse lavorato in nero nella ditta di famiglia per guadagnarsi qualche soldino che male ci sarebbe, si chiedono alcuni. I più intolleranti credono invece che un ministro del Lavoro con trascorsi da lavoratore irregolare sia un controsenso tipico della politica italiana e sperano che Luigi Di Maio possa presto mostrare le prove della sua regolare assunzione.

Matteo Renzi: noi siamo contro il lavoro nero, ma Di Maio che fa?

Nella dura battaglia combattuta a colpi di dichiarazioni dal Movimento Cinque Stelle e dal Partito Democratico spicca l’affondo dell’ex premier Matteo Renzi. L’ex segretario del Pd ha puntato il dito contro Luigi Di Maio chiedendosi da che parte sia, se dalla parte delle istituzioni che combattono il lavoro nero o dalla parte di chi lo favorisce. La risposta è arrivata da Di Battista: “Chi se ne frega di quello che fanno i padri“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 28-11-2018


L’impegno di Di Maio sulla manovra: non tradiremo gli italiani

Violenza sulle donne, il CdM approva il dl ‘Codice Rosso’