Incidente aereo in Etiopia, eseguite procedure esatte dai piloti

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta sull’incidente aereo in Etiopia. Intanto sono state trovate le due scatole nere.

ROMA – La Procura di Roma apre un’inchiesta sull’incidente aereo in Etiopia dove hanno perso la vita otto nostri connazionali. Al momento l’indagine è a carico di ignoti e non si ha un reato ben preciso ma nelle prossime ore ci potrebbero essere delle importanti novità. Il passo fatto dal magistrato italiano è obbligatorio per rimanere informato costantemente sugli aggiornamenti che arrivano da Addis Abeba e soprattutto per seguire la vicenda in prima persona.

Nelle prossime ore, infatti, un funzionario della Procura di Roma è atteso in Etiopia per avere delle novità sull’incidente che ha provocato la morte di 157 persone. Un atto dovuto, quindi, quello fatto dalla magistratura italiana che è chiamata a fare giustizia sul decesso dei nostri connazionali.

Ethiopian Airlines
fonte foto https://www.facebook.com/EthiopianAirlines.IT

Incidente aereo in Etiopia, trovata la seconda scatola nera

In contemporanea con la notizia dell’apertura dell’indagine a Roma, in Etiopia hanno recuperato la seconda scatola nera. Sono iniziati subito gli accertamenti per cercare di capire quale sia stato il problema che ha portato al tragico incidente. Secondo alcune indiscrezioni non ci sarebbe stata nessuna segnalazione da parte del pilota ma dalle indagini sono attese importanti novità a breve.

Per cercare di capire meglio la vicenda l’Ethiopian Airlines con una nota ha comunicato lo stop momentaneo a tutti i Boeing 737 Max: “A seguito del tragico incidente del 10 marzo – si legge in un tweet abbiamo deciso di tenere a terra questi aerei. Le cause della sciagura non si conoscono e la decisione è presa in via precauzionale. La compagnia diffonderà ulteriori informazioni non appena possibile“.

Sono in corso quindi tutti gli accertamenti del caso per capire meglio cosa sia successo all’aereo precipitato dopo solo sei minuti dal decollo.

Incidente aereo in Etiopia, nessuna responsabilità dei piloti

Dovrebbe essere stato definitivamente escluso l’errore umano per l’incidente aereo in Etiopia. Secondo un’indagine preliminare i piloti del Boeing hanno eseguito le procedure esatte per controllare l’aereo senza riuscire però a portare a termine le manovre. Per questo si valuta la pista di un incidente meccanico.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/EthiopianAirlines.IT/

ultimo aggiornamento: 04-04-2019

X