Open Arms, aperta un'inchiesta per sequestro di persona

Open Arms, aperta un’inchiesta per sequestro di persona. La Procura acquisisce i documenti

Open Arms, la Procura di Agrigento indaga per sequestro di persona. Polemica per le condizioni di salute dei migranti con un medico che smentisce l’ONG.

AGRIGENTO – La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta per sequestro di persona e abuso d’ufficio sul caso Open Arms. I magistrati hanno fatto sapere di aver aperto un fascicolo dopo l’esposto presentato dalla ONG. Si tratta di un atto dovuto e al momento nessun nome è stato iscritto sul registro degli indagati.

L’inchiesta

Come fatto sapere dai magistrati, è stato aperto un fascicolo per sequestro di persona e abuso d’ufficio dopo l’esposto presentato dalla stessa Open Arms. La ONG ha rimarcato la mancata esecuzione dell’ordinanza del TAR del Lazio che consentiva lo sbarco dei migranti. Da parte di Salvini, però, c’è stato il secondo divieto d’ingresso e la nave continua a sostare al largo di Lampedusa in attesa di ulteriori indicazioni.

E nelle prossime ore ci potrebbero essere importanti novità con i magistrati pronti a dare l’ordine di far sbarcare i migranti a bordo per consentire gli approfondimenti a bordo della ONG e verificare se si è trattato realmente di sequestro di persona e di abuso d’ufficio oppure le condizioni di salute non erano così gravi come testimoniato dalla Sea Watch.

La Procura acquisisce i documenti

Dopo aver aperto l’indagine, la Procura ha acquisito i documenti della Guardia Costiera sull’ultima missione della Open Arms. Nel mirino anche la comunicazione della Guardia Costiera che ha fatto sapere al Viminale che non ci sarebbero problemi per lo sbarco delle persone a bordo dell’imbarcazione.

Open Arms
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Open-Arms-Italia-2088704344683209

La polemica sulle condizioni di salute dei migranti

Ma la polemica non sembra essere finita qui. Un medico di Lampedusa, raggiunto dai microfoni dell’ANSA, ha smentito lo stato di salute grave dei migranti sbarcati precisando che solamente uno aveva l’otite. Non è mancata la reazione di Salvini che in un lungo post su Facebook ha precisato: “Siamo davanti all’ennesima presa in giro della ONG spagnola su nave spagnola. La Open Arms per giorni ha girovagato nel Mediterraneo al solo scopo di raccogliere più persone possibili per portare sempre e solo in Italia. In tutto questo tempo sarebbero già andati e tornati in un porto spagnolo tre volte. Queste ONG, invece, fanno solo battaglia politica, sulla pelle degli immigrati e contro il nostro Paese. Ma io non mollo“.

Di seguito il post di Matteo Salvini

🔴👨🏻‍⚕️ Il responsabile del Poliambulatorio di Lampedusa ha detto che dei 13 naufraghi sbarcati per “motivi medici” dalla…

Pubblicato da Matteo Salvini su Venerdì 16 agosto 2019

fonte foto copertina https://twitter.com/MariaEugeniaGay

ultimo aggiornamento: 17-08-2019

X