Red Bull, Helmut Marko ha fatto il punto sui costi legati all’incidente tra Max Verstappen e Lewis Hamilton.

Ai microfoni di RTL, Helmut Marko ha fatto la conta (approssimativa) dei danni causati dall’incidente tra Hamilton e Verstappen, con la monoposto del pilota olandese che si è disintegrata dopo un violentissimo impatto. La buona notizia è che Max ha lasciato l’ospedale ed è in buone condizioni. La cattiva notizia, per la Red Bull, è che l’incidente andrà a pesare e non poco sul bilancio di una stagione giù complicata per il tetto salariale particolarmente basso e difficile da gestire.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Marko sull’incidente tra Hamilton e Verstappen: danni per 750.000 euro

Per come stanno le cose, i costi sono nell’ordine dei 750 mila euro, tuttavia la situazione sul motore non è ancora chiara. Specialmente in tempi di tetto alle spese è una somma importante e ci danneggia“, ha dichiarato Helmut Marko. Si tratta di un bilancio non definitivo ma sicuramente significativo e probabilmente poco distante dalla realtà.

Max sarà in Ungheria e lo vedremo molto motivato, purtroppo non sarà al volante di quella monoposto, essendo completamente distrutta“, ha aggiunto Marko con un pizzico di polemica.

Se la scocca è completamente distrutta, per quanto riguarda la power unit ci sono delle remote speranza di poter salvare qualcosa.

Quando ho visto le immagini della macchina sollevata ho pensato che ci fossero molti danni alla power unit. In realtà, sembrerebbe che siano minori di quanti non sembrassero inizialmente. A ogni modo, il danno reale non è noto dall’installazione del motore in macchina. Vorremmo rispedire la power unit al centro Honda Ricerca e Sviluppo di Sakura e verificarla prima di prendere una decisione“, ha commentato Toyoharu Tanabe.

Max Verstappen
Max Verstappen

Le condizioni del pilota della Red Bull dopo l’incidente

Nonostante la violenza dell’impatto e il grande spavento, Max Verstappen è in buone condizioni. E la conferma arriva dal diretto interessato che, con un post condiviso sulla propria pagina Instagram nella mattinata del 20 luglio, ha fatto sapere di essere felice di aver fatto ritorno a casa. Il pilota della Red Bull era stato tenuto sotto osservazione in ospedale in via precauzionale.


Gli effetti del Covid sugli aeroporti: nel 2020 perdita da oltre 1 miliardo

Antitrust, procedimento di inottemperanza nei confronti di Autostrade