Incidente in montagna nei pressi di Macugnaga. Uno snowboarder ha perso la vita sul Monte Rosa.

TORINO – Incidente in montagna nella giornata di venerdì 28 maggio 2021. Come raccontato da La Repubblica, uno snowboarder ha perso la vita sul Monte Rosa precipitando per oltre mille metri mentre era impegnato in una discesa con un suo amico.

E’ stato proprio il compagno di escursione a chiamare i soccorsi. Il personale alpino, però, non ha potuto fare altro che constatare il decesso del 32enne. I punti da chiarire sono ancora diversi e nelle prossime ore sarà ascoltato nuovamente l’altra persona che era con la vittima per provare a ricostruire meglio l’incidente.

L’incidente

L’incidente è avvenuto nelle prime ore di venerdì 28 maggio. Secondo le prime informazioni, i due stavano scendendo dalla via Brioschi quando nel tratto dove sono necessarie calarsi con le corde alla base del lenzuolo di neve, per motivi ancora da accertare, il 32enne è precipitato per oltre mille metri.

Immediata la chiamata ai soccorritori. Il personale, dopo diverse ore di ricerca, è riuscito a individuare il corpo dell’alpinista e constatare il decesso. Molto probabilmente la morte è avvenuta sul colpo ma la certezza la si avrà solo dopo un esame medico esterno. Una tragedia avvenuta a pochi giorni da quella del Mottarone, con il bilancio che sembra essere destinato a salire nelle prossime settimane.

Ambulanza Soccorso Alpino
Ambulanza Soccorso Alpino

La nota del soccorso alpino

Il ritrovamento del 32enne è stato confermato anche dal soccorso alpino con una nota riportata da La Repubblica: “La salma si trovava, parzialmente sepolta, sotto un accumulo di neve intorno a quota 2.800 metri. Il corpo è stato individuato da tre tecnici del Soccorso alpino a bordo dell’eliambulanza dell’Elisoccorso che si sono occupati del recupero e del trasferimento a Macugnana. Lì il corpo è stato consegnato ai carabinieri di Bannio Anzino per le operazioni di giudiziarie“.


Coronavirus, i colori delle regioni da lunedì 31 maggio

Donna uccisa a coltellate in provincia di Lucca, arrestato il marito