Incidente sul lavoro a Camugnano (Bologna). Un uomo di 50 anni è morto durante un intervento in una scuola materna.

CAMUGNANO (BOLOGNA) – Incidente sul lavoro a Camugnano, in provincia di Bologna. Un uomo di 50 anni, come riportato da La Repubblica, ha perso la vita durante un intervento in una scuola materna. A ritrovare il corpo senza vita dell’operaio sono stati i carabinieri dopo la segnalazione da parte dei familiari.

La vittima era a testa in giù in un pozzetto senza poter riuscire a tirarsene fuori. Il magistrato ha autorizzato l’autopsia sul corpo dell’uomo per accertare le cause del decesso. Una scomparsa che ha ancora diversi punti da chiarire ed è stata aperta un’inchiesta per accertare quanto successo.

L’incidente

L’incidente sul lavoro è avvenuto nel Bolognese. Secondo le prime informazioni, l’uomo era il titolare di una azienda specializzata nelle riparazioni delle caldaie e stava ispezionando una botte di gasolio, quando per motivi ancora da accertare, è rimasto incastrato in un pozzetto.

L’allarme è stato lanciato dagli stessi familiari che non l’hanno visto rientrare. Le ricerche si sono concluse con il ritrovamento del corpo dell’uomo ormai senza vista. I medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. I punti da chiarire sono ancora diversi e i carabinieri hanno aperto un’indagine.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Il cordoglio della Regione

L’incidente ha scosso l’intera Regione. “Non ci sono parole – il commento di Vincenzo Colla, assessore al Lavoro della giunta Bonaccini – che possano recare conforto a una famiglia colpita da una così grave dolore. Possiamo solo stringere in un grande abbraccio ideale chi ha perso un proprio caro mentre era impegnato a svolgere il proprio lavoro. La sicurezza e la prevenzione, da sempre princìpi cardine della crescita del nostro sistema produttivo e che lo hanno connotato nel tempo, devono essere elementi centrali del lavoro“.


In tilt la piattaforma, molti fan restano fuori dal concerto di Ultimo nonostante il biglietto

Omicidio a Torre Annunziata, fermate quattro persone sospettate dell’omicidio di Maurizio Cerrato