E’ scontro per l’incidente sfiorato a Venezia. Il sindaco attacca Toninelli: “La responsabilità di quanto successo è sua”. La replica: “Straparla”.

VENEZIA – Si riaccende la polemica sulle grandi navi a Venezia. Dopo l’incidente sfiorato nella serata di ieri (domenica 7 luglio 2019) il sindaco della città lagunare ha duramente attaccato il ministro Toninelli: “La responsabilità di quanto accaduto ieri e di quello che potrà accadere in futuro è sua che non ha deciso nulla in questi mesi“.

Le condizioni marine – continua il primo cittadino – sono state eccezionali e le autorità competenti faranno chiarezza su quanto accaduto. Ringrazio tutte le unità presenti per aver evitato una tragedia. Il tempo dell’attesa è finito, siamo molto arrabbiata. Basta con le navi a San Marco e lungo il Canale della Giudecca. Il Ministro venga al più presto a riferire alle istituzioni cittadine gli esiti dell’ennesima ispezione ordinata. Spero che sia l’occasione nella quale Toninelli si sieda per ragionare di grandi navi, con umiltà e senza preconcetti ideologici e politici“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Danino Toninelli
Danilo Toninelli

Toninelli risponde a Brugnaro: “Straparla”

Non si è fatta attendere la risposta del ministro Toninelli: “Come al solito – scrive su Twitter il titolare del dicastero delle Infrastrutture – straparla. Dopo anni di inerzia anche da parte di quelli che della sua area politica, siamo vicini a una soluzione seria per mettere fuori le grandi navi da Venezia. Marghera è opzione scellerata per sicurezza e ambiente, convinceremo di ciò anche l’Unesco“.

Di seguito il tweet di Danilo Toninelli

Incidente sfiorato a Venezia, vertice in Procura

E’ stata aperta un’indagine sull’incidente sfiorato a Venezia. A condurre l’indagine sarà il pm Andrea Petroni che al momento non dovrebbe iscrivere persone sul registro degli indagati in attesa di ricevere gli elementi formali sulla vicenda.

Le domande a cui l’inchiesta dovrà rispondere sono diverse ma tra le più importanti il perché la nave abbia lasciato gli ormeggi nonostante le difficili condizioni meteo e il motivo per cui la partenza non è stata rimandata di qualche ora per uscire dalla laguna in sicurezza.


Migranti, il ministro Trenta: “Avevo avvisato Salvini, ora non si lamenti”

Maltempo in Italia, Livorno colpita da una tromba d’aria