Grado, ciclista travolto da un Suv. Morto a causa delle ferite dopo un volo di una decina di metri. Accertamenti in corso sulle cause e la dinamica dell’incidente.

Ancora sangue sulle strade italiane: nella mattinata del 13 settembre un incidente stradale si è verificato a Grado, dove un Suv ha investito un ciclista. La vittima è un uomo di 44 anni. Nella caduta ha riportato gravi ferite alla testa. Inutili i tentativi dei soccorritori.

Incidente stradale a Grado, morto un ciclista

L’incidente è avvenuto intorno alle sei di mattina in via Monfalcone. Il ciclista stava andando a lavoro quando ha impattato il Suv. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio degli inquirenti.

Dopo lo scontro con il Suv, il ciclista ha fatto un volo di dieci metri circa. Violentissimo l’impatto al suolo. Nella caduta il ciclista ha riportato gravi ferite alla testa. Immediato l’intervento dei soccorritori che hanno provato a rianimare il 44enne, purtroppo invano.

È rimasto illeso invece il conducente del Suv, visibilmente provato per la vicenda. L’uomo, secondo quanto riferito dalla stampa locale, era molto scosso.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Ambulanza
Ambulanza

Gli accertamenti sulle cause e la dinamiche del drammatico incidente

I Carabinieri hanno avviato gli accertamenti per ricostruire le cause e la dinamica del drammatico incidente. Il primo punto da chiarire è se sia stata l’auto a travolgere la bicicletta o se il ciclista abbia sbagliato una manovra urtando la macchina.

Chi era la vittima

Secondo quanto riferito da ilfriulioggi.it, la vittima lavorava al resort Tenuta Primero come assistente amministrativo. Sembra che la vittima fosse conosciuta nella zona, anche per la sua passione per la politica e la sua candidatura in vista delle elezioni amministrative.


Parigi, incendio nei pressi del Pont National

Morto l’escursionista disperso da 18 giorni in Val di Zoldo