Incidente sul lavoro a Empoli. Un operaio albanese di 34 anni è morto dopo essere caduto dalla finestra.

EMPOLI (FIRENZE) – Nuova morte bianca in Italia. Un incidente sul lavoro è stato registrato a Empoli nel pomeriggio di mercoledì 11 agosto. Come riportato dall’Ansa, l’uomo era impegnato in dei lavori edili quando, per motivi ancora da accertare, la vittima è precipitata da una finestra al secondo piano di una palazzina.

Immediata la chiamata ai soccorsi, ma il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a ricostruire come è avvenuta questa tragedia.

Operaio morto a Empoli, indagini in corso

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo. Il corpo è stato trasferito all’Istituto di Medicina Legale per effettuare l’autopsia. I punti da chiarire sono diversi e non si esclude nessuna pista almeno fino a quando non si hanno prove certe su quanto successo.

Il referto del medico potrebbe consentire agli inquirenti di ricostruire meglio quanto successo e capire se si è trattato di un incidente oppure di un malore. In attesa del responso del personale sanitario, gli inquirenti stanno cercando di accertare la presenza di altre persone nella casa e soprattutto se lavorava in modo regolare. Si tratta di informazioni essenziali per capire quanto accaduto.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Polizia
Polizia

Orlando: “Attenzione ai rischi lavoro è la nostra priorità”

Incidenti sul lavoro che sono sul tavolo del Governo. Nel giorno dell’insediamento di Bruno Giordano alla guida dell’Ispettorato nazionale del Lavoro, il ministro Orlando ha ribadito che “l’attenzione ai rischi sul lavoro deve restare sempre alta ed essere la priorità e il centro della nostra azione“.

Giordano, inoltre, ha precisato che i carabinieri “anche in questi giorni che per molte famiglie saranno in vacanza, sono sempre al lavoro per migliorare la salute e la sicurezza dei lavoratori, per garantire prevenzione e controllo“.


Terremoto nelle Filippine di magnitudo 7.2, allerta tsunami

12 agosto 1944, la strage di Sant’Anna di Stazzema