Incidente sul lavoro ad Ancona, un uomo di 44 anni è precipitato nel vuoto mentre puliva le vetrate.

ANCONA – Incidente sul lavoro ad Ancona nelle prime ore di sabato 24 luglio 2021. Un uomo di 44 anni, secondo quanto scritto da Leggo, ha perso la vita dopo essere precipitato nel vuoto mentre puliva le vetrate. Immediata la chiamata ai soccorsi, ma gli inquirenti non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

La prima ipotesi sembra essere quella di un malore improvviso, ma il magistrato ha autorizzato i medici ad effettuare un esame per confermare la ricostruzione. I punti da chiarire sono diversi e nelle prossime ore i risultati degli approfondimenti da parte del personale sanitario potrebbero dare delle risposte importanti agli inquirenti.

Morte bianca ad Ancona, deceduto un uomo di 44 anni

La tragedia è avvenuta intorno alle 8 di sabato 24 luglio. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo era impegnato nel pulire le vetrate di una struttura quando, per motivi ancora da accertare, è precipitato nel vuoto per circa 4 metri. Immediata la chiamata dei soccorsi, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Il 44enne avrebbe perso l’equilibrio molto probabilmente per un malore improvviso e nell’impatto ha battuto la testa contro l’asfalto. Da capire se la morte è avvenuta per la caduta oppure per un altro motivo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Il bilancio si aggrava

Il bilancio degli incidenti sul lavoro si aggrava giorno dopo giorno. L’ultimo rapporto dell’Inail ha confermato un incremento rispetto agli anni precedenti e si rischia a fine anno di avere un numero molto più alto in confronto al 2020 e al 2019.

Nei prossimi mesi il confronto tra sindacati e Governo andrà avanti per trovare un compromesso. Da tempo le parti sindacali chiedono un intervento per mettere fine a queste tragedie.

ultimo aggiornamento: 24-07-2021


Variante Delta, i sintomi nei soggetti vaccinati

Il ministero della Salute: “Green Pass servirà per visitare i parenti in ospedale”