Incidente sul lavoro in provincia di Potenza. Un operaio di 39 anni è morto dopo essere schiacciato da un materiale laterizio.

GENZANO DI LUCANIA (POTENZA) – Incidente sul lavoro in provincia di Potenza nella giornata di venerdì 10 settembre 2021. Secondo quanto riportato dall’Ansa, un operaio originario di Gravina di Puglia ha perso la vita a Genzano di Lucania dopo essere rimasto schiacciato da un materiale laterizio.

Immediata la chiamata ai soccorsi, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. La morte è avvenuta poco dopo l’arrivo in ospedale. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo per verificare le cause del decesso.

Tragedia sul lavoro, morto un operaio

L’operaio era al lavoro a Genzano di Lucania quando, per motivi ancora da accertare, è stato schiacciato da un materiale laterizio. Per lui non c’è stato niente da fare nonostante la chiamata da parte dei colleghi ai soccorsi. Gli inquirenti stanno effettuando tutti gli approfondimenti del caso e capire quanto successo.

Non si esclude nessuna ipotesi e sono in corso gli accertamenti per verificare se sono state rispettate le regole di sicurezza. I colleghi sono stati ascoltati e presto ci saranno altri interrogatori per provare ad avere maggiori informazioni su questo incidente.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Il bilancio si aggrava

Il bilancio degli incidenti sul lavoro si aggrava quotidianamente. I sindacati da tempo chiedono al Governo delle regole più severe per gli imprenditori che non rispettano le norme di sicurezza, ma su questo tema ancora non si è arrivati ad un accordo definitivo.

Per questo motivo nei prossimi giorni ci sarà un nuovo incontro tra il ministro Orlando e le parti sociali per continuare la discussione sugli ammortizzatori sociali. E nella legge potrebbero essere inserite alcune misure per provare a porre fine agli incidenti sul lavoro.


Agguato a Crotone, 45enne ucciso a colpi di pistola

Maltempo in Italia, tromba d’aria a Pantelleria: morti e feriti