Ennesimo incidente sul lavoro in Italia. Un ragazzo di 18 anni è morto a Milano nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre.

MILANO – La notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre 2018 si è trasformata in tragedia in un centro commerciale di Milano. Intorno alle 4 un ragazzo di 18 anni ha perso la vita mentre era al lavoro per installare la fibra ottica. Secondo una prima ricostruzione, il giovane era su una piattaforma elevatrice quando, per cause ancora da accertare, ha sbattuto la testa contro una architrave.

Il collega che era con lui ha chiamato immediatamente i soccorsi. Il personale del 118 ha cercato di stabilizzare il diciottenne e trasportarlo in codice rosso in ospedale ma il ragazzo è deceduto poco dopo.

Ambulanza
Ambulanza (fonte foto https://www.facebook.com/Primapartenza-Brescia-772460412826349/)

Incidente sul lavoro a Milano, un ragazzo di 18 anni muore in un centro commerciale

La dinamica dell’incidente che ha causato la morte del diciottenne non è ancora chiara. La Squadra Mobile di Milano indaga per cercare di togliere tutte le ombre sul decesso del ragazzo che stava lavorando per istallare la fibra ottica insieme ad un collega.

Il giovane era su una elevatrice meccanica quando – stando ad una prima ipotesi fatta dagli inquirenti – ad un certo punto non si sarebbe accorto che il mezzo si era avvicinato troppo al soffitto. Fatale per la vittima l’impatto con una architrave che lo ha fatto cadere su delle casse merci.

I soccorsi hanno fatto di tutto per salvarlo ma le ferite riportate erano troppo gravi. Gli inquirenti indagano per capire se si è trattato di una fatalità oppure se sono presenti delle responsabilità di altre persone.

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24


Lutto nel teatro italiano, addio a Carlo Giuffré

Firenze, video choc sui telefonini dei ragazzini: la denuncia di una preside