La donna è morta dopo essere rimasta incastrata in un macchinario: inutili gli interventi dei soccorritori. Accertamenti in corso da parte degli inquirenti.

Drammatico incidente sul lavoro in Provincia di Modena, dove una donna è morta dopo essere rimasta incastrata in una macchinario. La vittima è una quarantenne. Inutili i tentativi dei soccorritori.

Il caso di cronaca ricorda tragicamente quello di Luana D’Orazio, la ragazza di appena ventidue anni morta dopo essere rimasta incastrata in un orditoio in un’azienda situata in Provincia di Prato.

Incidente sul lavoro in Provincia di Modena, morta una donna

Secondo le prime ricostruzioni, la donna, una quarantenne, sarebbe rimasta incastrata in un macchinario dell’azienda nella quale lavorava. L’azienda in questione si trova a Camposanto, in Provincia di Modena.

Per la precisione la donna sarebbe rimasta incastrata in una fustellatrice. Si tratta di un macchinario che viene utilizzato per fare tagli e pieghe.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Ambulanza
Ambulanza

I soccorsi

Immediato l’intervento dei soccorritori e dei vigili del fuoco. Purtroppo per la donna non c’è stato nulla da fare. La quarantenne è morta a causa delle gravissime ferite riportate.

Gli accertamenti

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell’incidente. Si lavorerà anche per ricostruire le cause della tragedia. Gli inquirenti valuteranno se nell’azienda erano rispettati e osservati i protocolli per la sicurezza sul lavoro.

Al termine degli accertamenti da parte degli inquirenti sarà possibile stabilire se ci siano responsabilità personali nella morte della donna oppure se si sia trattato semplicemente di un incidente.

Un indagato

Per la morte della donna ci sarebbe un indagato. Secondo quanto riferito da La Repubblica, la Procura avrebbe iscritto sul registro il legale rappresentante dell’azienda.


Coronavirus, il nuovo report di Aifa sui vaccini

Maltempo in Lombardia, frana nel Lecchese. Allerta arancione su Milano