Un’imbarcazione ha travolto un motoscafo sul quale viaggiavano tre persone: una è morta a causa delle gravi ferite riportate. Una 21enne agli arresti domiciliari.

È di un morto e due feriti il bilancio dell’incidente tra due motoscafi sul lago di Como, in località Tremezzina. Secondo le prime ricostruzioni un’imbarcazione ha travolto un motoscafo sul quale viaggiavano tre persone.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia
Polizia

Tremezzina, incidente tra motoscafi sul lago di Como: un morto e due feriti

L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 25 giugno a Tremezzina, sul lago di Como. Un’imbarcazione con una decina di persone a bordo ha travolto un motoscafo sul quale viaggiavano tre persone.

Una delle persone che si trovava sul motoscafo è morta poco dopo lo scontro a causa delle gravi ferite riportate nell’incidente. Inutili per lui i tentavi dei soccorritori giunti sul posto pochi minuti dopo la segnalazione dell’incidente.

La vittima, come appreso nel corso delle ore, è un ragazzo di appena 22 anni. I due soggetti feriti sono del ’98, quindi anche loro giovani.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

I soccorsi

Sul posto sono intervenuti gli uomini dei vigili del fuoco, un elicottero, i carabinieri e la polizia locale. I feriti sono stati soccorsi, trasportati sulla terraferma e quindi trasferiti in ospedale. Uno dei due ragazzi feriti sarebbe in stato di shock, evidentemente provato per il drammatico incidente e per il decesso del terzo ragazzo che si trovava con loro a bordo dell’imbarcazione. Non ci sarebbero invece feriti tra i ragazzi che si trovavano sull’imbarcazione che ha urtato il motoscafo.

Accertamenti in corso

Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica esatta e le cause dell’incidente. Sembra, in base alle prime dichiarazioni, che l’imbarcazione stesse uscendo dal porto di Lenno e si sarebbe scontrato con il motoscafo che era fermo quando è stato travolto dalla barca.

Ragazza di 21 anni ai domiciliari: era al timone dell’imbarcazione che ha urtato il motoscafo

Si trova agli arresti domiciliari una ventunenne belga: si tratta della ragazza che si trovava alla guida dell’imbarcazione che ha travolto il motoscafo sul quale viaggiavano la vittima e due suoi amici. La giovane è accusata di omicidio colposo e naufragio. Si tratta di una decisione assunta per evitare che la giovane tornasse in Patria.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Lodi, rave party con più di 700 giovani (molti senza mascherina) in un paese con casi di variante Delta

Papa Francesco: “Non giudichiamo gli altri” – VIDEO