Ancora un incidente sul lavoro, morto 36enne in Provincia di Bergamo. Landini: “Patente a punti per le imprese”.

Incidente sul lavoro in Provincia di Bergamo, dove un uomo di 36 anni è morto dopo essere precipitato pre diversi metri.

Bergamo, incidente sul lavoro a San Paolo d’Argon: morto un uomo di trentasei anni

La notizia è stata comunicata dall’Agenzia regionale emergenza d’urgenza. Stando alle prime informazioni, l’uomo è caduto per diversi metri nell’azienda dove lavorava, un società che si occupa della produzione di componenti di alluminio per le auto.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Tecnico deceduto ad Asti

Un tecnico di 56 anni è morto ad Asti poco dopo il ricovero in ospedale. L’uomo, che abitava a Torino e lavorava come addetto alle manutenzioni di celle frigorifere, è deceduto in ospedale dopo essere rimasto ustionato durante la riparazione in un negozio del centro. I medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

La proposta di Landini: patente a punti per le aziende

Anche nel 2021 si conferma il carattere emergenziale delle morti sul lavoro. E a preoccupare è il fatto che il Recovery Plan sbloccherà diversi cantieri in Italia. Cantieri che non sembrano sicuri.

Occorre non considerare la salute e la sicurezza sul lavoro un costo ma un investimento e bisogna agire sulla prevenzione. Questo significa ridurre la precarietà, formare i lavoratori e anche a chi deve dirigere le imprese“, ha dichiarato il Segretario della Cgil Maurizio Landini ai microfoni di Radio Anch’Io RAI.

E’ il momento di fare investimenti seri. E serve anche una patente a punti affinché le aziende dove ci sono troppi incidenti non continuino a partecipare alle gare […]”, ha dichiarato Landini.

Serve un salto di qualità sulla sicurezza nel lavoro e la prevenzione è fondamentale perché indegno quello che succede, non si può continuare a morire“, afferma il presidente dell’Inail Franco Bettoni. “Dobbiamo continuare investire nella prevenzione e l’Inail continuerà a fare questo insieme a tutte le parti sociali. Bisogna lavorare mettendo al centro i due elementi fondamentali: lavoratori e impresa“.

ultimo aggiornamento: 10-08-2021


Dalla nebbia cognitiva al mal di testa: i sintomi del long Covid nei bambini

Brexit e Covid, supermercati vuoti nel Regno Unito. L’esercito si prepara ad intervenire