Incidente sul lavoro a Milano: un operaio è morto, un altro è rimasto gravemente ferito. Indagini in corso.

MILANO – Grave incidente sul lavoro a Milano nella giornata di venerdì 11 febbraio 2022. Come raccontato dai media locali, due operai sono precipitati nel vuoto mentre si trovavano ad effettuare dei lavori in un ascensore. Immediata la chiamata ai soccorsi, ma per uno di loro non c’è stato niente da fare. La seconda persona è in condizioni molto gravi e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e capire se sono state rispettate tutte le norme di sicurezza oppure no.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’incidente

L’incidente è avvenuto intorno alle 14 di venerdì 11 febbraio 2022. Dalle prime informazioni, i due operai si trovavano sopra la cabina di un ascensore quando questa, per motivi da accertare, è crollata. La coppia di lavoratori ha fatto un volo di oltre 15 metri e per uno di loro non c’è stato niente da fare.

Il dipendente più giovane è stato trasportato in ospedale con diverse ferite e la prognosi ancora non è stata sciolta da parte dei medici. Le forze dell’ordine sono in attesa dell’ok da parte dei sanitari per interrogarlo e provare a ricostruire meglio l’accaduto.

Polizia
Polizia

Indagini in corso

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio l’accaduto. Dalle prime informazioni riportate da La Repubblica, pare che i due non fossero legati con delle imbracature, ma si tratta di indiscrezioni che non trovano delle conferme ufficiali. Gli inquirenti, infatti, preferiscono mantenere il massimo riserbo almeno fino a quando non si hanno delle prove certe.

Nelle prossime ore saranno effettuati tutti gli approfondimenti del caso nella speranza di poter arrivare ad una conclusione dell’indagine su questa ennesima tragedia avvenuta sul luogo di lavoro in Italia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-02-2022


Santiago Visentin nei guai, il giocatore accusato di due stupri di gruppo in 7 mesi

Covid, addio quarantena per i positivi asintomatici. L’ipotesi