Ancora incidenti sul lavoro in Italia. Due operai sono morti in Lombardia e il bilancio continua a salire giorno dopo giorno.

ROMA – L’emergenza degli incidenti sul lavoro in Italia continua a non trovare fine. Solo nella giornata di giovedì 18 novembre due morti sono stati registrati in Lombardia. Una doppia tragedia avvenuta nel giro di poche ore e che ha aumentato il bilancio complessivo.

Numeri che sono in forte aumento nel nostro Paese e che rischiano, al termine dell’anno, di superare quanto avvenuto nel 2020. Per questo motivo da tempo si chiede di intervenire per provare a mettere fine a queste tragedie.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Camionista morto in Brianza

Il primo incidente sul lavoro è avvenuto a Cesano Maderno. Dalle prime informazioni, riportate dal sito di RaiNews, un camionista era all’interno di una azienda quando, per motivi ancora da accertare, è stato travolto e schiacciato dal proprio mezzo.

I soccorsi sono stati immediatamente chiamati, ma le condizioni erano da subito molto gravi e il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ in corso un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto successo e cercare di capire se tutte le norme di sicurezza sono state rispettate.

Polizia
Polizia

Operaio deceduto a Milano

Un operaio è morto anche a Milano. Secondo quanto riferito dai media locali, l’uomo era impegnato su un ponteggio quando, per motivi ancora da accertare, è precipitato nel vuoto e per lui non c’è stato niente da fare: il personale sanitario ha potuto constatare solamente il decesso. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e capire se le misure di sicurezza sono state rispettate.

Due incidenti che hanno confermato una situazione emergenziale in Italia e per questo ormai da tempo si chiede un intervento da parte dell’esecutivo per cercare di mettere fine a tutti questi episodi.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 18-11-2021


Green Pass, shopping contingentato, mascherine e cenoni: le previsioni sul prossimo Natale all’insegna del Covid

Covid, Rianimatori: “Terapie intensive a forte rischio. Serve una stretta al Green Pass”