Incidente sul lavoro a Fidenza. Un camionista è morto asfissiato in una cisterna nella notte tra il 3 e il 4 settembre 2021.

FIDENZA (PARMA) – Incidente sul lavoro a Fidenza (Parma) nella notte tra il 3 e il 4 settembre 2021. Come raccontato da La Repubblica, un camionista originario di Macerata era al lavoro nella sua autocisterna quando, per motivi ancora da accertare, è morto asfissiato.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo era sceso nella botola molto probabilmente per recuperare una guarnizione caduta, ma non c’è stato niente da fare. Il mezzo è stato sequestrato ed è in corso un’indagine per avere maggiori informazioni su quanto successo.

Incidente sul lavoro a Monterotondo, morto un uomo di 58 anni

Un incidente mortale è avvenuto nella giornata di venerdì 3 settembre 2021 a Monterotondo, in provincia di Roma. Secondo le prime informazioni, il 58enne si trovata sul tetto del capannone della sua tipografia insieme al figlio e, per motivi ancora da accertare, sono precipitati nel vuoto.

Immediata la chiamata ai soccorsi. Per il padre non c’è stato niente da fare, il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. In gravi condizioni il figlio con i dottori che non hanno ancora sciolto la prognosi. Le sue dichiarazioni saranno decisive per capire meglio quanto successo.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Ambulanza
Ambulanza

Il bilancio si aggrava

Il bilancio si aggrava di giorno in giorno. Lunedì 6 settembre 2021 è in previsione un incontro tra Orlando e i sindacati per iniziare a valutare possibili norme e garantire una maggiore sicurezza sul luogo di lavoro. Si tratta di un percorso e non senza ostacoli, ma le single sindacali da tempo chiedono una soluzione per mettere definitivamente fine a queste tragedie.

Il rischio è di avere un numero più alto a fine anno e per questo i sindacati sono in pressing per arrivare ad una legge in breve tempo.


Torino, incendio in un edificio davanti alla stazione. Le fiamme raggiungono un secondo palazzo, 5 feriti e 100 evacuati. Indagato un fabbro

Charlene di Monaco dimessa dalla clinica. Era stata ricoverata dopo un collasso