Riforma Coni, incontro tra il presidente Malagò e Giancarlo Giorgetti. Passi avanti tra i due ma ancora nessun accordo definitivo.

ROMA – Dopo le polemiche dei giorni scorsi le tensioni tra il CONI e il Governo sembrano essere sparite. Il presidente Giovanni Malagò ha incontrato i sottosegretari Giancarlo Giorgetti e Stefano Valente. Si è trattato di un summit interlocutorio per capire le posizioni delle due parti che al momento sembrano molto distanti.

Non abbiamo raggiunto accordi – precisa l’ex numero uno dell’Aniene riportato dall’ANSAma sono stati fatti passi avanti. Gli incontri continueranno e ci vedremo anche dopo Tokyo. Sono molto soddisfatto e speriamo che si trovi un’intesa soddisfacente per tutti“.

Riforma Coni, il sottosegretario Giorgetti: “Abbiamo affrontato diversi argomenti”

Soddisfazione reciproca visto che anche dal Governo hanno deciso di abbandona l’ascia di guerra: “Abbiamo affrontato – sottolinea Giorgetti diversi argomenti. Le differenze restano ma bisogna lavorare per trovare dei compromessi non verso il basso ma l’alto. Oggi abbiamo posto delle condizioni per trovarli, speriamo di arrivare ad un’intesa il prima possibile“.

Giancarlo Giorgetti (fonte foto https://twitter.com/RaiNews)

Sulla stessa linea anche Stefano Valente: “Non abbiamo nessuna intenzione di cambiare l’impianto parlamentare che resta questo. Il nostro obiettivo è quello di migliorarlo. Nelle prossime settimane entrerà in gioco il Parlamento che potrà modificare il testo. La scelta è stata fatta per cercare di allinearci ad altre nazioni che secondo me sono modelli più efficaci e trasparenze. Lo Stato annualmente dà al CONI 420 milioni di euro e visto che in passato questi soldi non sono stati spesi nel migliore dei modi secondo me c’è qualcosa da cambiare. I fondi devono essere destinati a chi pratica sport e ai nostri giovani“.

fonte foto copertina https://twitter.com/notiveri

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Coni Giancarlo Giorgetti Giovanni Malagò politica riforma coni

ultimo aggiornamento: 23-11-2018


Dl sicurezza alla Camera, i lavori procedono in modo spedito

Corleone, Di Maio annulla il comizio dopo le frasi del candidato sindaco