Incontro Milan UEFA per il settlement agreement: ecco cosa rischiano i rossoneri

Il Milan al tavolo delle trattative con l’UEFA: la strategia di Marco Fassone e le possibili sanzioni.

Milan-UEFA, ci siamo. Dopo mesi di ipotesi, speculazioni e voci di corridoio, la dirigenza rossonera toccherà finalmente con mano, tanto per usare un’espressione cara al tecnico Gennaro Gattuso, la posizione dell’UEFA circa la situazione del Milan.

Marco Fassone e Han Li faranno ritorno a Milano senza una risposta (prevista per maggio) ma con delle significative sensazioni circa la strada intrapresa dalla commissione dell’UEFA.

Incontro Milan-UEFA, la strategia di Marco Fassone

Nella giornata odierna il Milan avrà la possibilità di presentare i conti aggiornati e il suo nuovo piano di rientro con il quale intende portare il deficit a meno trenta milioni nel giro di tre anni.

L’asso nella manica di Marco Fassone è il Fondo Elliott, pronto a intervenire economicamente qualora Mister Li non dovesse mantenere fede ai suoi obblighi.

Puma cessione Milan Settlement Agreement
Casa Stadio Milan

Milan-UEFA, le possibili sanzioni

Come detto le sanzioni comminate al Milan saranno rese note dall’UEFA solo a maggio ma le ipotesi a riguardo non mancano. Escluse le voci più drammatiche e meno realistiche, è plausibile che i rossoneri debbano pagare una multa il cui valore dipenderà dalle valutazioni dell’UEFA.

Per quanto riguarda il mercato, capitolo che interessa di più ai tifosi, è possibile che possano essere applicate delle limitazioni alla rosa in lista UEFA che comporterebbe il fatto che la società debba spendere in sede di calciomercato una cifra inferiore o uguale a quella incassata dalle cessioni.

ultimo aggiornamento: 20-04-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X