Incontro tra i sindacati e il ministro Giorgetti sull’ex Ilva per decidere come muoversi dopo la sentenza del Tar di Lecce.

ROMA – Incontro tra i sindacati e il ministro Giorgetti sull’ex Ilva. Dopo la sentenza del Tar di Lecce sull’area caldo, il nuovo titolare del Mise ha convocato le parti sociali per capire come muoversi.

La prossima settimana – hanno assicurato i sindacati, riportati dall’Ansail ministro inizierà a studiare il fascicolo e la nostra sarà una delle prime vertenze che affronterà“.

La sentenza del Tar

L’incontro è stato programmato dopo la sentenza del Tar di Lecce. I giudici hanno ordinato ad ArcelorMittal di spegnere entro 60 giorni l’area caldo per il rischio di problemi di salute dei cittadini di Taranto.

Una decisione non condivisa da Confindustria. In molti hanno espresso le proprie perplessità sulla sentenza e la multinazionale ha annunciato ricorso al Consiglio di Stato per continuare il proprio lavoro. La vicenda, comunque, sarà sul tavolo del ministro Giorgetti e del presidente del Consiglio, Mario Draghi. Il primo incontro è in programma venerdì 19 febbraio e si continuerà in futuro per trovare una soluzione.

Giancarlo Giorgetti
Giancarlo Giorgetti

Protesta Whirlpool sotto il Mise

Altro fascicolo sul tavolo del ministro Giorgetti e del premier Draghi anche la questione di Whirlpool. I lavoratori sono scesi in piazza a Roma per chiedere al titolare del Mise una soluzione in tempi brevi.

L’esponente leghista ha subito incontrato una delegazione di sindacati e lavoratori garantendo l’impegno dell’esecutivo. “Il ministro – hanno sottolineato i presenti al vertice – ha garantito che la nostra sarà una delle prime vertenze che affronterà […]. Inoltre, ha assicurato la sua volontà di istituire un tavolo, non solo con Whirlpool, con la volontà di allungare il blocco dei licenziamenti“. Un passaggio che rischia di creare nuovi problemi con Confindustria. Gli industriali, infatti, hanno chiesto di non prolungare il provvedimento.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


La Champions League su Mediaset fino al 2024

Mafia, sequestrati 13 supermercati a Carmelo Lucchese