Dopo anni, i leader di Israele e Palestina si sono incontranti in Cisgiordania. Il faccia a faccia di Ramallah segue il recente incontro tra Bennett e Biden.

RAMALLAH – E’ avvenuto nella notte, in Cisgiordania, l’incontro tra il presidente palestinese Abu Mazen e il ministro della Difesa di Israele, Benny Gantz. Il faccia a faccia è il primo da un decennio ad alto livello tra palestinesi e israeliani.

La Cisgiordania

E’ un territorio senza sbocco al mare sulla riva occidentale del fiume Giordano, nel Medio Oriente. Fa parte, assieme alla striscia di Gaza, dei territori palestinesi e della regione storico-geografica della Palestina. Dal 1948 al 1967, la zona fu sotto il controllo giordano, e la Giordania non rinunciò ufficialmente alle sue pretese sull’area sino al 1988. Dal 1967, a seguito della guerra dei sei giorni, l’area venne conquistata da Israele. A partire dal 1993, con gli accordi di Oslo la regione è sottoposta a controllo misto da parte dello Stato di Palestina e di Israele.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

https://www.youtube.com/watch?v=mAd7eJ10CXI&ab_channel=TG2000
https://www.youtube.com/watch?v=mAd7eJ10CXI&ab_channel=TG2000

L’incontro di Washington

L’incontro di Ramallah segue di pochi giorni quello avvenuto alla Casa Bianca tra Joe Biden e Naftali Bennett, primo ministro israeliano. I due leader hanno affrontato tanti temi, in primis il nodo Iran, su cui Tel Aviv chiede di bloccare il programma nucleare. Per quel che riguarda la questione palestinese, Bennett ha spiegato che non intende annettere la Cisgiordania, come aveva annunciato il suo predecessore Benjamin Netanyahu.


30 agosto 1991, l’Azerbaigian dichiara l’indipendenza dall’Urss

Di Maio: “La minaccia terroristica in Afghanistan è concreta”