Aperta un’indagine da parte dell’Antitrust Ue sull’acquisizione Fincantieri-ex Stx. Possibile riduzione della concorrenza nel mercato navi da crociera.

BRUXELLES (BELGIO) – E’ stata aperta un’indagine da parte dell’Antitrust Ue sull’acquisizione Fincantieri-ex Stx. Secondo quanto precisato da Bruxelles, il timore è che questa operazione possa ridurre la concorrenza nel mondiale della costruzione di navi da crociera.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La versione della Commissione Europea

La notizia dell’apertura dell’indagine è stata confermata dalla commissaria Margrethe Vestager, citata dall’ANSA: “La domanda di navi da crociera è in piena espansione in tutto il mondo – sottolinea l’esponente di Bruxelles – Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri sono due leader in questo settore. Per questo motivo valuteremo attentamente se l’operazione proposta possa nuocere alla concorrenza nel settore a scapito di milioni di europei che ogni anno scelgono di trascorrere vacanze in crociera“.

La Vestager ha anche spiegato che “l’operazione proposta potrebbe eliminare l’importante forza concorrenziale rappresentata da Chantiers de l’Antique. Sono stati individuati anche degli ingenti ostacoli all’ingresso nel mercato della costruzioni di navi da crociera, dovuti alla natura altamente complessa di questo settore. Non è presumibile l’emergere di nuovi costruttori qualificati in tempo utile a contrastare i probabili effetti negativi dell’operazione, che potrebbe ridurre seriamente la concorrenza in questo mercato determinando un innalzamento dei prezzi, una riduzione della scelta e un freno all’innovazione“.

Parlamento Europeo
Parlamento Europeo

Indagine Antitrust, le prossime mosse

L’operazione – come precisato da Bruxelles – è stata notificata il 25 settembre 2019. Ora la Commissione ha a disposizione 90 giorni per prendere una decisione che è attesa entro il 17 marzo 2020. In questo periodo entrambe le due aziende coinvolte in questa inchiesta hanno deciso di non presentare impegni per fugare le riserve preliminari da parte dell’Ue.

L’Antitrust, inoltre, ha voluto precisare che “l’avvio di un’indagine approfondita non pregiudica l’esito del procedimento”. E nelle prossime settimane sapremo di più su questo acquisto messo in dubbio dall’Unione Europea.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 30-10-2019


Stati Uniti, Fed taglia ancora i tassi: “Le incertezze restano”

WSJ – Via libera alla fusione tra Fca e Peugeot. Parigi: “Consolidamento necessario”