Indagine Confturismo e Confcommercio sulle vacanze

Confturismo-Confcommercio: “Sarà l’estate delle micro-vacanze”

L’indagine di Confturismo-Confcommercio sulle vacanze ai tempi del coronavirus: “Massimo 2-3 giorni vicino casa”.

ROMA – Un’indagine di Confturismo-Confcommercio, fatta in collaborazione con la Swg, sulle vacanze ai tempi del coronavirus evidenzia come la percentuale dei possibili viaggiatori è passata dal 19% al 48%. Un aumento dovuto al crollo dei numeri del Covid-19 anche se si tratta dati più bassi rispetto al passato quando in questo periodo già il 70% degli italiani aveva deciso dove andare.

L’impatto negativo della pandemia sull’economia molto probabilmente porterà i cittadini ad una mini-vacanza vicino casa.

L’indagine di Confturismo-Confcommercio

L’indagine di Confturismo-Confcommercio si è concentrata sulle prossime vacanze. 35 italiani su 100 hanno dichiarato di avere intenzione di fare viaggi brevi con 2 o 3 giorni al massimo restando in prossimità di casa.

Ignorare un quadro tanto drammatico – ha precisato in una nota Luca Patané – e non reagire con immediatezza adottando provvedimenti focalizzati sul turismo sarebbe follia. Se il nostro è davvero un settore strategico per l’economia, allora il Governo studi subito, dopo il Cura Italia, un decreto Cura Turismo“.

Spiaggia
Fonte dell’immagine: https://pixabay.com/it/photos/spiaggia-mare-vacanza-estate-acqua-4103039/

Dominano le destinazione marine

Nonostante un piccolo calo le destinazione marine continuano ad essere le preferite dagli italiani. Il 49% (nel 2019 erano il 61%) hanno dichiarato di andare in vacanza in una città di mare. Crescono le mete di montagne (23% rispetto al 18% dell’anno precedente) favorite dalla possibilità di rispettare più facilmente il distanziamento sociale.

Preoccupa, invece, il numeri dei turisti che hanno deciso di andare in una città d’arte con il 15% pronto a visitare questi centri. Nel 2019 erano stati il 37%. Numeri che sono in continuo cambiamento visto che molto dipenderà dall’andamento del virus. La riapertura dei confini potrebbe portare diversi italiani ad organizzare le proprie vacanze con fine giugno pronto ad essere il periodo giusto per le prenotazioni. E il turismo in Italia sembra essere pronto a partire anche se con le difficoltà dovute al coronavirus.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/photos/spiaggia-mare-vacanza-estate-acqua-4103039/

ultimo aggiornamento: 03-06-2020

X