Arrivano giovedì gli scienziati dell’Oms incaricati di raggiungere Wuhan per l’indagine sulla diffusione del nuovo coronavirus.

Dopo il primo stop, dovrebbe iniziare nella giornata di giovedì l’indagine dell’Oms sulla diffusione del coronavirus, con i membri del team dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che devono fare luce sulla diffusione del Covid. Si tratta della missione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che dovrebbe fare luce su quanto accaduto a Wuhan, epicentro di questa pandemia.

Oms, Organizzazione mondiale della sanità
https://it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_mondiale_della_sanit%C3%A0#/media/File:Flag_of_WHO.svg

Covid, l’indagine dell’Oms sulla diffusione del coronovirus: riflettori puntati su Wuhan

Dopo mesi di dibattiti, discussioni e scambi di accuse, l’Oms vuole fare chiarezza sulle origini della pandemia, o almeno vuole capire quando e come il virus ha attaccato l’uomo, quali sono stati i tempi di diffusione e la reazione delle autorità competenti. E così l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha formato una squadra composta da dieci scienziati. Il team, in accordo con il governo cinese, dovrebbe lavorare in maniera intensa anche a Wuhan, dove tutto sarebbe iniziato.

Ma la Cina, nonostante l’evidente importanza di questa missione dell’Oms, in un primo momento ha concesso le autorizzazioni agli scienziati che sarebbero dovuti entrare nel Paese. Anzi, per la precisione i due scienziati partiti alla volta della Cina hanno dovuto fare marcia indietro. Senza autorizzazioni non sono neanche arrivati in Cina.

Laboratorio Coronavirus
Laboratorio Coronavirus

La Cina si blinda, probabilmente un problema di visti

Stando a quanto emerso fino a questo momento, il problema sembrerebbe essere legato ad un affare di visti e permessi. Intoppi burocratici insomma che evidentemente non devono fare particolarmente piacere ai vertici dell’Oms.

L’arrivo del team dell’Oms

L’arrivo del team dell’Oms in Cina è previsto per la giornata di giovedì 14 gennaio, quando dovrebbero iniziare le indagini sul campo per fare luce sulla trasmissione e sulla diffusione del Covid a Wuhan.

Coronavirus
Coronavirus

La Cina si difende, non è iniziato tutto da Wuhan: il virus è arrivato dall’Europa

Va detto che soprattutto nel corso degli ultimi mesi la Cina sta lavorando duramente per scrollarsi di dosso l’etichetta di Paese-epicentro della pandemia. Le autorità cinesi continuano a sostenere che il virus è arrivato da fuori e che Wuhan non sarebbe quindi il primo tassello di questo grande effetto domino. Le autorità sanitarie cinesi hanno ipotizzato che il virus possa aver raggiunto il Paese arrivando con un carico di cibo congelato proveniente dall’Europa.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus cronaca primo piano

ultimo aggiornamento: 06-01-2021


Vaccino Covid, nuova speranza per l’Europa. Arriva il secondo via libera dell’Ema

Scomparsa Maria Chindamo, un pentito: “Uccisa e data in pasto ai maiali”