Guasti scale mobili a Roma, quattro misure cautelari

Guasti scale mobili a Roma, quattro misure cautelari

Quattro misure cautelari per i guasti alle scale mobili della metro di Roma. I reati contestati sono di frode nelle pubbliche forniture e lesioni colpose.

ROMA – Sono quattro le misure cautelari emesse dalla Procura per i guasti delle scale mobili di Roma. Le persone, dipendenti di Metro Roma e di ATAC, sono accusate di frode nelle pubbliche forniture e lesioni personali colpose aggravate.

Il pm – sottolinea il GIP nell’ordinanza citata dall’ANSAha evidenziato il grave allarme sociale in quanto, nonostante i gravi incidenti presso le stazioni di Barberini e Repubblica, appare tuttavia evidente, dall’ascolto di numerose conversazioni, che permane il preoccupante stato di pericolo per l’incolumità pubblica e nello specifico dei fruitori della metropolitana di Roma“.

Le indagini

Le indagini sono state avviate dalla Procura di Roma dopo il grave incidente alla stazione metro Repubblica. Un guasto che ha portato al ferimento di alcuni ultras del CSKA Mosca che in quel momento stavano prendendo la metropolitana per andare all’Olimpico dove la squadra russa doveva giocare contro la Roma.

Ma l’inchiesta ha portato alla luce delle conversazioni con comportamenti che volevano “inquinare le prove e occultare le manomissioni con una presentazione di una documentazione falsa. Nonostante l’incidente alla fermata Repubblica gli indagati non adottavano alcuna condotta idonea alla salvaguardia della sicurezza degli utenti delle linee della metropolitana di Roma tanto che il 21 marzo 2019 si verificò un nuovo incidente a Barberini“.

Tribunale di Milano
fonte foto https://www.facebook.com/francesco.nicastro

Accertamenti in corso

La Procura ha emesso quattro mandati di custodia cautelare ma le indagini proseguiranno nelle prossime settimane. Non è da escludere l’emissione di altre notifiche. Gli interrogatori potrebbero dare altre informazioni su quanto successo nella Capitale.

Le fermate della metropolitana sono state riaperte dopo diversi mesi di chiusura. Ma il Gip nell’ordinanza ha avvertito il Campidoglio di altre situazioni di possibile pericolo. Per questo nelle prossime settimane ci potrebbero essere ulteriori interventi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/francesco.nicastro

ultimo aggiornamento: 12-09-2019

X