Possibile svolta sulla scomparsa di Maria Chindamo. Un pentito: “E’ stata uccisa e data in pasto ai maiali”

VIBO VALENTIA – Possibile svolta sulla scomparsa di Maria Chindamo. Secondo le rivelazioni di Antonio Cossidenti, uno dei pentiti della ‘Ndrangheta, la donna sarebbe stata uccisa, fatta a pezzi con un trattore e data in pasto ai maiali per non avere ceduto un terreno. Le rivelazioni dell’uomo sono al vaglio degli inquirenti.

Caso Maria Chindamo, un arresto

C’è una svolta nell’indagine per la scomparsa di Maria Chindamo. I carabinieri di Vibo Valentia hanno fermato un uomo di 53 anni che è accusato di omicidio volontario. Secondo gli inquirenti sarebbe stato lui ad uccidere l’imprenditrice.

Scomparsa Maria Chindamo, omicidio di mafia?

Le indagini, comunque, continueranno nelle prossime settimane per cercare di individuare i responsabili della scomparsa della donna. Infatti non sarebbe stato Salvatore Ascone ad uccidere la donna. L’uomo ha partecipato al rapimento di Maria Chindamo.

Il fermato – secondo gli inquirenti – insieme ad un operaio ha manomesso il sistema di sorveglianza allo scopo di impedire la registrazione delle immagini riprese dalla telecamera orientata sull’ingresso della proprietà dell’imprenditrice. Al momento si segue ogni pista ma non è da escludere quella mafiosa visto che in passato Ascone ha avuto dei contatti con le famiglie locali della ‘Ndrangheta.

Carabinieri
Carabinieri

Scomparsa Maria Chindamo, il punto sulle indagini

Le indagini non si fermeranno e nelle prossime settimane ci potrebbero essere importanti novità sulla scomparsa. “Ora l’obiettivo – precisa il pm che si occupa dell’inchiesta – è ritrovare i resti di Maria e individuare con precisione i responsabili del suo omicidio“.

L’arresto di Ascone conferma l’ipotesi iniziale degli inquirenti. La sparizione di Maria Chindamo non è stata volontaria ma l’imprenditrice è stata prima rapita e poi uccisa. Il tutto potrebbe essere avvenuto lo stesso giorno ma il movente ancora non è stato scoperto.

Gli inquirenti continueranno i propri accertamenti perché, secondo loro, il fermato ha partecipato al rapimento ma non è stato lui l’omicida materiale di Maria. E a breve ci potrebbero essere delle importanti novità.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca mafia Maria Chindamo Vibo Valentia

ultimo aggiornamento: 06-01-2021


Indagine sulla pandemia, giovedì il team dell’Oms in Cina

Hong Kong, Joshua Wong arrestato per sovversione. Sta già scontando pena per le proteste nel 2019