Indice Eurostoxx 50 come controllarlo

Come controllare l’andamento EuroStoxx 50? Ecco una pratica guida per seguire in tempo reale l’indica a cui fanno capo le più grandi società dell’Eurozona

chiudi

Caricamento Player...

L’indice EuroStoxx 50 è uno degli indici più importanti nel mercato finanziario. Scopriamo come è possibile controllarlo e come è possibile Analizzarlo e studiarlo.

EuroStoxx 50

L’indice Eurostoxx 50 è un indice di titoli azionari all’interno dell’eurozona creato con la Stoxx Limited, una joint venture nata dall’unione della Deutsche Borse AG, Dow Jones, Company e SWX Group. Si tratta di un indice che rappresenta le 50 società più importanti dell’eurozona e uno dei più acquistati dagli investitori. In ambito ETF, infatti, gli investitori guadagnano in caso di aumento dei prezzi del dividenti dei vari componenti azioni dell’ EuroStoxx al momento seguito da 9 ETF. Un altro valore importante da considerare è il TER, indicatore sintetico di spesa, che in termini EuroStoxx si ferma tra lo 0,05% e lo 0,20%.

Valutazione andamento Eurostoxx 50

Con riferimento all’eurostoxx 50 grafico di chiusura di agosto, l’indice dei più importanti titoli dell’Eurozona ha segnato un rialzo dello 0,52%. Un valore importante che lascia presagire scenari economici di crescita e rafforzamento. Nel medio periodo lo status dell’indice presenta una trendline negativa. Analizzando eurostoxx 50 grafico nel breve periodo è possibile individuare un andamento dell’indice meno intenso rispetto ad un linea al ribasso che potrebbe garantire uno sviluppo in termini positivo della curva. Sicuramente la fase discendente degli scorsi mesi è passata visto che l’indice si presenta con un andamento crescente del rapporto di volatilità. Solitamente questa crescita indica una natura del mercato impulsivo e non più correttivo verso quelli che sono i movimenti in tutto. Basti pensare che Deutsche Post ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto con una crescita dell’11,3% e ben 602 milioni. Rispetto al passato ha raccolto un utile maggiore rispetto ai 541 milioni del 2016. Al rialzo anche i ricavi passati da 14,81 miliardi di euro contro i 14,19 miliardi dello scorso anno.certificato_unicasim