Infiniti Q30: dal Giappone un crossover coupé dal gusto sportivo

Berlina sportiva del luxury brand della Nissan, la Infiniti Q30 abbina buone prestazioni a consumi ridotti.

La Infiniti Q30 è un modello di berlina compatta prodotto dalla casa automobilistica giapponese Infiniti, il luxury brand della Nissan, dal 2016 e viene assemblata nell’impianto inglese della casa di Yokohama a Sunderland. “Sportiva come una coupé e potente come un crossover” – come recita un tweet promozionale del costruttore nipponico – la Q30 è stata progettata da Alfonso Albaisa e rappresenta l’evoluzione del concept presentato al Salone dell’Auto di Francoforte nel 2013. Dal 2016 è in listino anche la versione SUV, l’Infiniti QX30.

Scheda tecnica Infiniti Q30

La produzione della Infiniti Q30 rientra in un accordo di collaborazione tra la Mercedes-Benz ed l’alleanza Renault-Nissan. Non a caso, la berlina viene costruita utilizzando la stessa piattaforma modulare (Modular Front Architecture) che sta alla base della Classe A prodotta dalla casa della Stella; inoltre, l’azienda tedesca fornisce il 4 cilindri turbodiesel da 2.2 litri mentre dalla casa della Losanga viene mutuato il turbo benzina 1.6d.

Gli ingombri fanno della Q30 una berlina di dimensioni tutto sommato compatte; la lunghezza sfiora i quattro metri e mezzo (4.425 mm), l’altezza è di 1.475 mm mentre la larghezza è di 1.805 mm (con gli specchietti aperti supera di poco i due metri). Il passo misura 2.700 mm.

Dal punto di vista estetico, la Infiniti Q30 si distingue per le linee sinuose e filanti, l’anteriore dominato dall’ampia calandra con profilo superiore cromato, il taglio affilato dei gruppo ottici e i fendinebbia incassati in due alloggiamenti dal tratto muscolare. Il prospetto laterale è dominato da due nervature estremamente aerodinamiche lungo le fiancate, la cromatura del profilo dei finestrini (con montanti neri) e dalla doppia modanatura dei passaruote mentre il posteriore – con il lunotto particolarmente inclinato – sfoggia un design sportivo, con lo spoiler e l’ampia fascia paraurti che ospita il doppio terminale cromato del sistema di scarico.

La gamma Infiniti Q30 si compone di cinque livelli: Pure, Luxe, Luxe Tech, Sport e Sport Tech. L’allestimento base offre: sistema Stop&Start, ABS con controllo elettronico della frenata, assistenza alla partenza in salita, controllo della pressione dei pneumatici, 7 airbag, cerchi in acciaio da 17 pollici, luci a LED, volante multifunzione, sedili rivestiti in tessuto e cruscotto in ecopelle.

Per il livello Luxe, la dotazione viene integrata con Lane Departure Warning, cruise control, limitatore di velocità, sensori di parcheggio, cerchi da 18” a cinque razze e fendinebbia anteriori a LED. La versione Luxe Tech offre, in aggiunta, Blind Spot Warning, ICC (Intelligent Cruise Control) e rivestimenti in pelle Nappa. L’Infiniti Q30 Sport amplia la dotazione del livello base con freni e sospensioni sportive (per motori 2.0 e 2.2), cerchi in lega leggera bruniti da 19” a 5 razze doppie con pneumatici antiforatura, oltre a griglia e paraurti con design differente. Con la Sport Tech si hanno, in più, pedaliera e battitacco in alluminio.

Infiniti Q30
Fonte immagine: https://twitter.com/InfinitiItalia

Le motorizzazioni Infiniti Q30

La gamma dei propulsori in dotazione alla Infiniti Q3 si compone di tre unità, due a benzina e una a diesel. Per quanto concerne il power train a gasolio, si tratta del 2.2 d DCT (fornito dalla Mercedes) ovvero un 4 cilindri in linea sovralimentato da 2.143 cc di cilindrata con distribuzione a doppio albero a camme in testa; è in grado di erogare una potenza di 170 CV tra 3.400 e 4.000 giri e una coppia di 350 Nm a partire da 1.400 giri. Questa motorizzazione viene abbinata sia alla trazione anteriore che alle quattro ruote motrici; il cambio è un automatico a sette rapporti. Sul fronte prestazionale, la Infiniti dichiara 220 km/h di velocità massima per la versione Front Wheel Drive e 215 km/h per quella a trazione integrale; con questa motorizzazione, la Q30 raggiunge i 100 km/h da fermo in 8.3 secondi (8.5 con AWD). I consumi in ciclo misto, stando a quanto dichiarato dal costruttore, vanno dai 4.8 ai 5.1 litri per 100 km (in base alla grandezza dei cerchi) e arrivano a 5.4 litri per le versioni a trazione integrale. Infine, le emissioni di CO2 sono comprese tra i 126 e i 141 g/km.

Architettura e distribuzione restano immutate per i due propulsori a benzina. L’1.6t è un motore turbo, proposto in due tarature di potenza. La prima è da 122 CV e 200 Nm abbinata alla trazione anteriore ed al cambio manuale a sei rapporti; fa registrare una velocità massima di 200 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in meno di dieci secondi. La versione da 156 CV eroga una coppia di 250 Nm e ritocca verso l’alto i riscontri prestazionali: 215 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100 km/h in 8.9 secondi. Il consumo di carburante in ciclo misto – stando ai dati ufficiali – va dai 5.6 l/100 km della versione a cambio automatico ai 6.0 l della versione a cambio manuale con cerchi da 18”. Le emissioni inquinanti dichiarate ufficialmente dal costruttore vanno dai 129 g ai 138 g per km.

La gamma di motorizzazioni a benzina della Infiniti Q30 si completa con l’unità 2.0t DCT . Quest’altro 4 cilindri in linea sovralimentato con doppio albero a camme sviluppa una potenza massima di 211 CV a 5.500 giri e una coppia di 350 Nm disponibile già ad un regime di 1.200 giri. Viene associato ad un cambio automatico a sette marce sia sulle versioni a trazione anteriori che su quelle con le quattro ruote motrici; essendo il power train più potente di gamma, questo 2.0 litri offre le prestazioni migliori: la velocità di punta arriva a 235 km/h (230 km/h sui modelli AWD) mentre lo scatto da 0 a 100 km/h è di 7.2 secondi. Le emissioni dichiarate dal costruttore sono pari a 143 g/km (con trazione anteriore) e tra i 154 g e i 156 g per le varianti a trazione integrale. I consumi, invece sono compresi tra i 6.2 e i 6.7 litri per ogni 100 km percorsi.

Listino prezzi Infiniti Q30

I prezzi di listino della Infiniti Q30 derivano dalla combinazione tra motorizzazione e allestimento; in generale, la berlina giapponese si colloca in una fascia di mercato medio alta. Le versioni spinte da motore a benzina vanno dai 24.990 euro necessari per l’acquisto di un entry level fino ai 47.340 euro cui è offerta a listino la versione Sport Tech a trazione integrale. I modelli a diesel si attestano all’interno del medesimo range di prezzi: per un allestimento base servono 25.900 euro mentre il top di gamma (anche qui Sport Tech AWD) raggiunge un prezzo di attacco pari a 46.360 euro.

Fonte immagine: https://twitter.com/InfinitiItalia

Fonte immagine: https://twitter.com/InfinitiItalia

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-08-2018

Redazione Napoli

X