Infiniti Q60 Concept: la svolta

Con la concept car che prefigura la futura Q60, la giapponese Infiniti osa dal punto di vista stilistico, senza compromessi per lusso e sportività.

Dopo tentativi andati a vuoto, tentennamenti e timide marce indietro, l’Infiniti, marchio di lusso dell’alleanza Nissan-Renault, sembra aver deciso di puntare a sfondare nel Vecchio Continente. A Ginevra si è vista un’anticipazione di quella che sarà la manovra d’attacco dei prossimi due anni. Grazie agli accordi con Mercedes a breve saranno disponibili per tutta la gamma dei motori più adatti alle esigenze europee, come il duemila turbo benzina proposto da pochi mesi sulla Q50. Dalla collaborazione con la Stella nascerà la QX30 (sorella della futura GLK), esposta in veste di studio alla rassegna elvetica, che sarà prodotta in Inghilterra dal 2016. Nella stessa occasione il brand “jap” ha svelato la concept della futura Q60. Un modello intrigante dal punto di vista stilistico che non accetta compromessi per lusso e sportività.

La Q60 e la QX30 sono due auto che segnano una svolta nella filosofia Infiniti. lo si vede innanzitutto dallo stile. Il design, volutamente provocatorio abbandona la sinuosità del passato per abbracciare un’aggressività più “spigolosa”. Questo vale soprattutto della Coupé. Pur richiamando i tratti “ondulati” tipici del brand, infatti, li sviluppa in maniera totalmente nuova e più intrigante. Atout del suo design sono la griglia frontale a doppio arco e le nervature che proseguono nei proiettori anteriori di tipo full led adattivi, che regolano cioè i fasci luminosi in base alla velocità dell’auto e all’angolo di sterzata. Affascinanti i filamenti interni che richiamano l’occhio umano. A questi fattori si aggiunge un abitacolo di elevata raffinatezza, con il rivestimento in pelle della plancia che è addirittura cucito a mano. A livello meccanico la concept monta un V6 a benzina biturbo di 3 litri: si tratta di un’unità di nuova generazione ancora in fase di sviluppo. Un propulsore a cui dovrebbe affiancarsi in gamma il benzina 2 litri turbo by Mercedes da 208 cavalli. Bocche cucite, invece, sulla disponibilità di un diesel o dell’alimentazione ibrida.

Lunga 4,69 metri, larga 1,86 e alta 1,370 mm, la Q60 concept anticipa con buona approssimazione quella che sarà la vettura definitiva. Un’auto che, stando a indiscrezioni, dovrebbe nascere sulla piattaforma dell’attuale berlina Q50 e che, quindi, potrebbe essere proposta sia con trazione posteriore sia integrale ma anche, senza troppe difficoltà e incrementi di costi, con alimentazione ibrida. Non mancherà, sicuramente, lo sterzo drive by wire, cioè senza connessione diretta con le ruote, che ha fatto il suo debutto proprio sulla “sorella” a tre volumi e che comunque faceva parte della dotazione della show car. Due porte, due posti più due di “fortuna” posteriori, presumibilmente la coupé sarà poi la base da cui partiranno i designer Infiniti per realizzare la nuova generazione della cabrio, attesa dal 2016 in poi.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 15-03-2015

Redazione News Mondo

X