Nuovo infortunio per Sofia Goggia. La bergamasca è caduta durante il ritorno a valle dopo l’annullamento del Super G.

GARMISCH (GERMANIA) – Italia dello sci in ansia per l’infortunio di Sofia Goggia. La bergamasca, come confermato dalla Fisi, è caduta durante il percorso per ritornare a valle dopo l’annullamento del Super G di Garmisch per la nebbia.

L’infortunio di Sofia Goggia

Dopo la notizia dell’annullamento della gara, Sofia ha deciso di ritornare a valle attraverso la pista turistica e non quella utilizzata per la gara. Una caduta molto probabilmente causata dalla neve fresca. Immediato l’intervento dei sanitari che l’avrebbero portata via in barella. La squadra italiana ha deciso per il trasferimento a Milano per tutti gli accertamenti del caso.

Controlli che hanno confermato le sensazioni della vigilia: frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio. Una notizia che è un vero e proprio macigno per Sofia che deve dire addio al sogno Cortina.

SOFIA GOGGIA
SOFIA GOGGIA

Il comunicato della Fisi

La notizia dell’infortunio è stata confermata dalla Fisi con un breve comunicato: “Sofia Goggia è rimasta vittima di una caduta sulla pista di rientro che portava a valle le concorrenti del Supergigante femminile, annullato per la nebbia. La campionessa olimpica bergamasca ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio destro“.

Controlli che hanno confermato una frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro. Stagione finita per Sofia che la rivedremo in pista nell’ottobre 2021.

Garmisch ‘stregata’

La pista di Garmisch è stregata per Sofia. La scorsa stagione è stata conclusa in anticipo per una frattura del radio rimediata dopo una caduta proprio sulla neve tedesca.

Un anno dopo ancora un infortunio. Questa volta a fare crac è stato il ginocchio. Uno stop che non consentirà a Sofia di prendere parte ai Mondiali di Cortina e alle ultime uscite di questa stagione. Nuovo esame importante da superare per la bergamasca, pronta a tornare in pista più forte di prima.


Volley, secondo successo consecutivo in Coppa Italia per la Lube

Michael Jordan, perdite per 300 milioni di dollari nel 2020