La Turchia è alle prese con diverse inondazioni. Il bilancio è di almeno 38 vittime, ma il numero sembra essere destinato ad aumentare.

ISTANBUL (TURCHIA) – Forti inondazioni in Turchia. Dopo gli incendi, il Paese deve fare i conti con piogge eccezionali che hanno provocato allagamenti e frane. Le autorità locali hanno parlato di almeno 38 vittime, ma il numero sembra essere destinato ad aumentare. Sono diverse le persone che risultano disperse e per questo motivo non si esclude una cifra più alta.

Il presidente Erdogan ha visitato le città più colpite ed ha assicurato il massimo impegno da parte dell’esecutivo per aiuta le persone colpite da queste inondazioni.

Turchia in ginocchio tra incendi e inondazioni

Non è stata una estate semplice per la Turchia. Il Paese nei primi giorni di agosto ha dovuto fare i conti con diversi roghi. Incendi che hanno provocato la morte di diverse persone. Conclusa questa emergenza, alcune città sono state colpite da violente inondazioni provocate dalle violente piogge cadute negli ultimi giorni.

Il primo bilancio riportato dalle autorità locali è di almeno 38 morti, ma il numero è destinato ad aumentare nelle prossime ore. Sono diversi, infatti, i dispersi e non sarà semplice trovarli in vita.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

SH_ambulanza
SH_ambulanza

Precipitato aereo antincendio russo

Una giornata di sabato 14 agosto che è stata tragica anche per alcuni soccorritori impegnati nelle operazioni per contenere gli incendi. Un aereo, noleggiato dalla Russia, è precipitato durante i lavori per spegnere le fiamme. Il bilancio, riportato da RaiNews, è di otto vittime: cinque soldati russi e tre cittadini turchi. Una tragedia che fa salire il numero dei morti causate da questa ondata di incendi che ha colpito la Turchia in questi ultimi giorni.

Un momento non facile per il Paese visto che alcune città sono state vittime di forte inondazioni, che hanno distrutto molti centri e provocato diversi decessi.

ultimo aggiornamento: 14-08-2021


Cinema e teatro in lutto, è morta Piera Degli Esposti

Scuola, il nuovo protocollo: distanziamento flessibile e finestre aperte. Il ministero: “No tamponi gratis ai No-Vax”