Insigne, il rinnovo non arriva e il Bayern Monaco ne approfitta: dalla Baviera pronti a tutto per portare il giocatore in Germania

Autore di una seconda metà di stagione da leader indiscusso, complice l’infortunio di Milik Lorenzo Insigne ha risolto lo storico dualismo con Mertens ritagliandosi una maglia da titolare nello scacchiere tattico di Sarri, mettendo nelle gambe minuti e coraggio nell’anima. Sono dunque lontani i fischi (d’amore sia chiaro) del San Paolo, ma lontano – incredibilmente – sembra anche il rinnovo con i partenopei. Trattare con il presidente De Laurentiis, si sa, non è cosa facile, soprattutto se in ballo c’è un ritocco dell’ingaggio o qualche altra pretesa economica, magari anche meritata alla luce di quanto fatto sul campo.

La situazione sembra lontana da una risoluzione che possa accontentare entrambe le parti, e ad approfittarne potrebbe essere il Bayern Monaco. La stagione e i numeri dell’attaccante partenopeo non sono passati in osservati soprattutto in Baviera dove l’imperativo è quello di ringiovanire la rosa, e l’idea sarebbe quella di fare di Insigne il nuovo Ribery, impresa tutt’altro che impossibile per un asso come Carlo Ancelotti. La trattativa tra il giocatore e la dirigenza del Napoli è ferma allo scorso luglio, di fronte alla notevole differenza tra domanda e offerta. Il grande scoglio sarebbe rappresentato dai diritti d’immagine che Insigne vorrebbe tutti per sé e che il buon Aurelio non è mai disposto a cedere. È evidente che una delle due parti debba fare un passo indietro per evitare che dalla Germania possano fare un clamoroso passo in avanti.


Milan, in aumento le quotazioni di Mancini per la panchina

Milan, anche Duncan tra gli obiettivi per il centrocampo