Insulti a Balotelli, aperta inchiesta per discriminazione razziale

Caso Balotelli, aperta inchiesta per discriminazione razziale

Insulti a Balotelli, aperta inchiesta contro ignoti per discriminazione razziale. La Procura al lavoro per identificare i responsabili.

VERONA – Insulti a Balotelli, aperta inchiesta contro ignoti per discriminazione razziale in violazione della legge Mancino. E’ questa l’ultima novità della vicenda del Bentegodi che ha coinvolto l’attaccante del Brescia. Nelle prossime ore ci potrebbero essere i primi iscritti sul registro degli indagati visto che la Procura che al lavoro per cercare di identificare i responsabili di questo gesto.

Insulti a Balotelli, si cerca di identificare i responsabili

La Digos in queste ore sta identificando i responsabili di questi cori razzisti. Al vaglio degli agenti i filmati delle telecamere del Bentegodi e i video pubblicati sui social network. In corso anche gli interrogatori delle persone informate sui fatti. L’inchiesta – scrive Repubblica – è parallela a quella del Giudice Sportivo che ha deciso di chiudere per una giornata il settore est della curva del Verona.

Intanto, però, la città e il Comune scaligero si sono divisi sulla vicenda con un consigliere che ha presentato una mozione per impegnare il sindaco Sboarina ad “adire per vie giudiziali nei confronti del calciatore e di tutti coloro che attaccano Verona diffamandola ingiustamente“.

Mario Balotelli
fonte foto https://twitter.com/davidefaraone

Verona, la Procura mette nel mirino i tifosi

L’inchiesta aperta sugli insulti a Balotelli è solamente l’ultima di tanti approfondimenti che la Procura ha fatto sui tifosi del Verona. Uno dei casi precedenti risale a giugno quando gli inquirenti avevano avviato un’indagine sui cori degli ultrà giallo-blu per festeggiare la promozione in Serie A.

Siamo una squadra fantastica, a forma di svastica – cantavano i tifosi nel giorno del ritorno nella massima serie – che bello è: allena Rudolf Hess“. Un’indagine che non ha portato, almeno fino a questo momento, a nessuna squalifica. Ora si approfondisce la vicenda degli insulti a Balotelli con i responsabili che rischiano un Daspo di cinque anni.

fonte foto copertina https://twitter.com/davidefaraone

ultimo aggiornamento: 06-11-2019

X