L’intelligenza artificiale e l'impatto sulla politica
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

L’intelligenza artificiale e l’impatto sulla politica

tecnologia intelligenza artificiale, AI

L’intelligenza artificiale ha molti aspetti positivi nell’uso, e non solo condizionamenti di campagne politiche e diffusione di fake news.

Poco tempo fa, alcuni leader globali si sono riuniti a Bletchley Park, al AI safety summit, per parlare degli impatti futuri che l’intelligenza artificiale avrà sulla società.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Intelligenza artificiale tra futuro del lavoro e politica

A Bletchley Park, presso il centro di crittografia del Regno Unito si è discusso dell’impatto che l’AI principalmente avrà sia sui posti di lavoro che sui nostri sistemi politici. Il tema è prevalentemente sempre lo stesso, ossia se l’intelligenza artificiale sostituirà l’essere umano in molte posizioni lavorative e se sarà in grado di compromettere anche i comparti riguardanti la politica. Soprattutto in merito a quest’ultima la preoccupazione è elevata. In primis, c’è il dubbio che l’AI possa sabotare le campagne elettorali tramite l’immissione sul web di fake news. Tuttavia, l’intelligenza artificiale e l’impatto sulla politica va ben oltre questo dubbio.

L’intelligenza artificiale nelle campagne elettorali

Le campagne elettorali sono il fulcro del sistema politico e con l’avvento dell’AI stanno profondamente cambiando pelle. Il futuro delle campagne politiche tramite intelligenza artificiale non riguarda il tema fake news ma bensì il modo di condurle. Come ben sappiamo, il nuovo campo di scontro politico, negli ultimi anni, è rappresentato dalle piattaforme social dove le campagne elettorali trovano, dunque, la massima visibilità possibile.


I social poi, sono anche il campo in cui l’intelligenza artificiale ha impattato maggiormente. Innanzitutto, l’AI può portare un accelerazione immediata in materia di micro-targeting, ossia permettendo di personalizzare i messaggi politici elettorali su target specifico di popolazione. La preoccupazione però non è cosa del tutto nuova, infatti in molti ricorderanno lo scandalo Cambridge Analytica del 2018, che si inserisce nello scenario prospettato da Shoshana Zuboff ne Il capitalismo della sorveglianza.


Tramite l’intelligenza artificiale è però anche possibile fare analisi in tempo reale e scoprire subito se un messaggio elettorale viene ben recepito. Questo fatto cambia in toto il modo di concepire e generare offerte e campagne politiche, ma in che senso?

chatbot IA intelligenza artificiale pc

La politica cambia stato: da ideativa diventa adattativa

L’AI è in grado di cambiare il paradigma delle offerte politiche. Tramite intelligenza artificiale è possibile passare dall’approccio ideativo, ossia quello in cui un politico può solo immaginare sulla base di pochi feedback, quali siano le proposte più efficaci raccolte dal territorio, all’approccio adattivo, ovvero la politica può raccogliere subito il sentore dell’elettorato tramite flussi continui di feedback ricevuti. Comunque sia, l’impatto che l’AI ha avuto sulla politica è già sotto gli occhi di molti.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2023 23:11

Attacco clamoroso di Conte a Giorgia Meloni: ecco l’assurdo riferimento

nl pixel