La nuova Inter di Antonio Conte: il modulo, Sensi e Perisic

L’Inter di Conte, 3-5-2 e sacrificio

L’Inter di Antonio Conte riparte dal nuovo modulo e da nuovi interpreti. Il 3-5-2 mette in mostra le qualità di Sensi e quelle di Perisic, reinventato esterno in un centrocampo a cinque.

La prima uscita non ufficiale dell’Inter di Antonio Conte ha messo in mostra alcuni dettagli importanti per il futuro. A partire dal modulo. Il tecnico nerazzurro ha dissipato ogni dubbio sullo schieramento tattico rispolverando il 3-5-2 che lo ha portato a scrivere pagine importanti con la Juventus e con l’Italia.

Il modulo dell’Inter di Conte

A mercato non ancora concluso (si attende un grande bomber) e con il centrocampo orfano del neo acquisto Barella, contro il Lugano Antonio Conte ha voluto rompere tutti i ponti con il passato mettendo in mostra la sua Inter, una squadra progettata per giocare in verticale e per sacrificarsi. L’abito disegnato su misura è il 3-5-2, grande marchio di fabbrica dell’ex ct della Nazionale.

Il livello dell’avversario non permette di fare un bilancio e la scarsa condizione atletica lascia ancora tanti punti interrogativi sulla macchina nerazzurra, ma i principi sono chiari.

Antonio Conte
Db Milano 15/10/2014 – conferenza stampa Italia / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Antonio Conte

Sensi playmaker defilato, Brozovic guardiano del centrocampo

Un tassello fondamentale della squadra di Conte potrebbe essere Sensi. Arrivato in punta di piedi il calciatore è intenzionato a vivere una stagione da protagonista. Conte contro il Lugano gli ha affidato le chiavi del centrocampo sfruttando le sue doti in cabina di regia. Il calciatore ha però licenza di attaccare con incursioni centrali, come quella che ha portato al primo gol dell’era Conte. Sensi è un playmaker spostato sulla sinistra per lasciare il centro del campo a Brozovic, più disciplinato in fase difensiva.

Il nuovo Ivan Perisic

L’altra grande rivoluzione firmata Conte porta il nome e il cognome di Ivan Perisic. Il calciatore, reduce da una stagione in chiaro-scuro, si è messo in mostra nei panni di esterno in un centrocampo a cinque. Gli scettici sono ancora tanti, ma Ivan ha dimostrato di poter incidere e di essere disposto a sacrificarsi in fase di copertura.

ultimo aggiornamento: 15-07-2019

X