Il tecnico nerazzurro Antonio Conte pensa solo allo scudetto ma per la prossima stagione vuole un incontro con Zhang per capire gli obbiettivi dell’Inter.

Antonio Conte è vicinissimo a centrare lo scudetto. Dopo i tre consecutivi con la Juventus e la Premier League con il Chelsea, il tecnico salentino vuole chiudere quanto prima la pratica che riporti il tricolore sulla sponda nerazzurra dei Navigli, a undici anni dall’ultimo acuto, targato Mourinho.

Conte: “Dialogo con Zhang? Non mi interessa…”

Ieri, in conferenza stampa alla vigilia del match casalingo contro il Verona, l’ex ct della Nazionale ha risposto piccato alla domanda circa la lontananza di Zhang e della dirigenza: “Non mi interessare entrare sull’argomento prima della partita, non ho piacere a rispondere, penso sia giusto concentrarci sulla partita e ci stiamo giocando il lavoro di due anni. Se ci sarà possibilità ci sarà tempo“. Parole che confermano la concentrazione di Conte solo sulla partita ma che non nascondono di certo il fatto che appena raggiunto l’obbiettivo voglia incontrare i vertici societari e fare chiarezza sul futuro, ottenendo conferme sugli obbiettivi del Biscione.

Antonio Conte Inter-Spal
Antonio Conte

Il futuro dell’Inter

Il rapporto tra Conte e la proprietà è sempre stato molto ondivago. Si ricorderà come già prima del termine della scorsa stagione (conclusasi con la sconfitta in finale di Europa League), l’allenatore di Lecce sembrava ormai a un passo dalla separazione. Poi, il punto più basso nell’attuale si è toccato con l’eliminazione anticipata dalla Champions League ai gironi, tanto che le voci circa un esonero si erano fatte insistenti. Adesso l’Inter metterà in bacheca l’agognato scudetto. Ma Conte non si fermerà a questo e per la prossima stagione vuole vederci chiaro. Nel frattempo, dopo il fallimento della Superlega, Suning continua a ricercare capitali freschi, per far fronte alle mensilità arretrate.


Superlega, undici club di A a Dal Pino: “Sanzioni a Juventus, Inter e Milan”

Lazio-Milan, Pioli: “Ibra out. Affrontiamo una squadra forte”