Antonello: "Presentato al Comune di Milano progetto per ristrutturazione San Siro"

Inter, Antonello su San Siro: “Speriamo di avere l’approvazione del Comune”

L’amministratore delegato dell’Inter Alessandro Antonello è tornato a parlare della questione relativa allo stadio di proprietà

Nuovo accordo commerciale per l’Inter che nella giornata odierna ha ufficializzato l’accordo con Beretta per la fornitura di prodotti della stessa azienda a San Siro sia durante le partite dei nerazzurri sia durante le partite del Milan. 

Presente alla conferenza stampa di presentazione della partnership commerciale per il club nerazzurro c’era l’amministratore delegato Alessandro Antonello. 

Antonello: “Per San Siro aspettiamo la risposta del comune”

Nel corso della conferenza stampa, il dirigente nerazzurro ha avuto modo di parlare della situazione relativa allo stadio di proprietà con l’Inter che si è sempre detta disponibile a rimanere a San Siro. 

A proposito della permanenza a San Siro, Antonello ha detto: “Sono anni che spingiamo per rinnovare San Siro, la città di Milano merita stadio all’avanguardia. Dobbiamo dare alla città uno stadio all’altezza della città e dei top club europei”.

L’amministratore delegato nerazzurro ha poi aggiunto: “Vogliamo andare avanti in maniera veloce, speriamo di avere l’approvazione del Comune sul progetto“.

Milan stadio San Siro derby Milan-Inter Milan-Arsenal

Antonello: “Riduzione minima della capienza”

Sempre nel corso della conferenza stampa Antonello ha aggiunto altri particolari su quello che è il progetto dell’Inter per il rinnovamento di San Siro. 

In particolare si parla di una possibile riduzione della capienza che si attesta oggi a circa 78 mila spettatori: “C’è una presenza media attorno ai 60 mila posti. In 5-6 partite c’è lo stadio pieno. Un contenimento della capienza non ci spaventa sui ricavi, contano i servizi che si offrono ai tifosi”

Sempre a proposito del progetto stadio l’amministratore delegato nerazzurro ha aggiunto: “Abbiamo una tribuna family dove ospitare le famiglie con servizi specifici. C’è la volontà di allargare questo settore. Dobbiamo tornare ad accogliere le famiglie, il tifo positivo. Poi si entrerà nel singolo dettaglio per dare uno stadio che possa accogliere chiunque ad assistere lo spettacolo” le sue parole riportate da fcinter1908.it

ultimo aggiornamento: 06-02-2019

X