Francesco Moriero, ex centrocampista nerazzurro, ha detto la sua sulla scelta dell’Inter di togliere la fascia di capitano a Mauro Icardi

In casa Inter si parla quasi esclusivamente di Mauro Icardi. L’attaccante argentino è al centro del mondo nerazzurro dopo che la società ha deciso di togliergli la fascia di capitano in favore di Samir Handanovic. A parlare della vicenda che riguarda la squadra nerazzurra è Francesco Moriero che ha vestito la maglia della Beneamata per tre stagioni.

Moriero: “Icardi si deve dimostrare un professionista”

L’ex centrocampista nerazzurro ha avuto modo di parlare della situazione venutasi a creare all’Inter nel corso di un suo intervento ai microfoni di Tuttomercatoweb.com. Moriero sulla scelta dell’Inter di togliere la fascia a Icardi ha detto: “Il capitano lo sceglie il gruppo, e l’Inter ha fatto bene a intervenire, anche se non è mai bello togliere la fascia“.

Sull’attaccante argentino che si è rifiutato di partire con la squadra per Vienna ha poi detto: “Rifiutare una convocazione è mancanza di rispetto nei confronti della squadra. Il valore di Icardi non si discute, ma credo che per il rinnovo ci siano tempi e modi che lui deve accettare”.

Wanda Nara
Fonte foto: https://www.facebook.com/WandaIcardi/

Moriero: “Icardi deve dare un segnale”

I problemi di Icardi con l’Inter sono coincisi con alcune dichiarazioni di Wanda Nara, moglie e agente dell’argentino, che si è scagliata contro il resto dello spogliatoio. Sulle possibili responsabilità della showgirl, Moriero ha detto: “Questo non lo so, ma un professionista deve essere tale a 360°”.

Sui prossimi (possibili) sviluppi della situazione tra Inter e Icardi l’ex nerazzurro ha detto: “Ora ci sarà una rottura, e il consiglio che mi sento di dare a Icardi è quello di buttarsi a capofitto nel lavoro per riconquistarsi la fascia di capitano, dando anche lui un segnale“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio calcio news Icardi Inter Moriero Wanda Nara

ultimo aggiornamento: 15-02-2019


Atalanta-Milan, i convocati di Gattuso

Hamsik: “Sono stato vicino al Milan”