Inter, la qualificazione agli ottavi ad un passo: col Tottenham 2 risultati a disposizione

L’Inter può raggiungere gli ottavi di finale della Champions League nella quinta giornata della fase a gironi contro il Tottenham

Il pareggio di ieri contro il Barcellona avvicina l’Inter di Luciano Spalletti alla qualificazione agli ottavi di finale. I nerazzurri possono centrare l’obiettivo già nel prossimo turno contro il Tottenham che ieri sera hanno avuto la meglio sul PSV Eindhoven.

Inter: contro il Tottenham due risultati su tre

Con il Barcellona già qualificato alla fase successiva, a giocarsi l’ultimo posto utile per il passaggio del turno sono rimaste Inter e Tottenham. Le due formazioni si troveranno di fronte il prossimo 28 novembre, con i nerazzurri che possono staccare il pass per gli ottavi già al termine del match che si giocherà a Wembley.

Per poter essere certi di passare il turno l’Inter ha a disposizione 2 risultati su 3: ovvero pareggio e vittoria. In caso di pareggio i nerazzurri manterrebbero i 3 punti di vantaggio accumulati fin qui, e in caso di pari arrivo a pari punti la squadra di Spalletti avrà dalla sua il vantaggio degli scontri diretti grazie alla vittoria all’ultimo respiro della prima giornata.

Più facile il discorso in caso di vittoria in terra inglese per Icardi & compagni che si porterebbero così a 6 punti di vantaggio sugli Spurs con un’ultima gara da disputare: distanza incolmabile.

Inter-Barcellona
fonte foto https://twitter.com/Inter

Inter: qualificazione non a rischio in caso di sconfitta

Come detto in caso di pareggio o di vittoria la squadra nerazzurra si assicurerebbe con una giornata di anticipo il passaggio del turno, che tuttavia potrebbe arrivare anche all’ultima giornata in caso di sconfitta contro Kane & compagni. In caso di sconfitta contro il Tottenham – e di arrivo a pari punti – bisognerebbe guardare il punteggio per capire chi è avanti tra Inter e Spurs. L’1-0 per i padroni di casa qualificherebbe il Tottenham, mentre il 2-1 di Kane e compagni rimanderebbe il discorso qualificazione alla differenza reti.

Ogni sconfitta di misura con almeno due gol dei nerazzurri (ad esempio dal 3 a 2 in poi) favorirebbe la squadra di Spalletti sempre in caso di arrivo a pari punti al termine della fase a gironi.

ultimo aggiornamento: 07-11-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X