Inter, l’ad Antonello attacca: “Fassone guardi in casa propria!”

Il dirigente nerazzurro ha risposto al collega rossonero, che aveva sottolineato come il debito del Milan fosse inferiore a quello dell’Inter.

chiudi

Caricamento Player...

Aria di derby a Milano. Anche se mancano ancora più di due settimane al grande match, a causa della parentesi riservata alle Nazionali di inizio ottobre, la dirigenza di entrambe le società meneghine ha già dato il via alle beghe dialettiche. A cominciare è stato l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, che nel difendere la propria società dalle accuse del presidente della Roma James Pallotta, alcune settimane fa, aveva dichiarato, come riportato da Calciomercato.com: “Il nostro debito è due volte e mezzo inferiore a quello dell’Inter“. Un paragone che non è per nulla piaciuto in casa nerazzurra. Difatti, è arrivata solo nella giornata di ieri la replica dell’amministratore delegato dell’Inter, Alessandro Antonello: “Noi guardiamo in casa nostra, Fassone guardi in casa propria!“.

Milan e Inter si avvicinano al derby

A poco più di due settimane dal grande impegno, dunque, la sfida a distanza tra Inter e Milan è già iniziata. In attesa delle gare del weekend, la situazione nelle due società di Milano è al momento opposta: seppur in crisi di gioco, la squadra di Spalletti continua a macinare risultati e vittorie, volando alto in classifica; quella di Montella attraversa invece un momento di appannamento sia nei risultati (almeno in campionato) che nel gioco, tanto da mettere in dubbio la panchina del tecnico. Ad oggi dunque per la stracittadina i nerazzurri sembrano favoriti. Ma il tempo per modificare le gerarchie c’è. Già la sfida di San Siro di domenica tra Milan e Roma potrebbe in tal senso ribaltare ogni aspettativa.