Inter - Nainggolan c'è da ritrovare la condizione: verso la panchina contro l'Atalanta

Inter, Nainggolan caviglia ok: condizione da ritrovare

Al rientro da titolare contro il Barcellona Radja Nainggolan non è riuscito però a fornire una prestazione convincente: condizione da ritrovare

La partita di martedì sera contro il Barcellona, ha restituito all’Inter e a Luciano Spalletti Radja Nainggolan. Il centrocampista belga, seppur impiegato nel finale di Inter-Genoa, ha completamente recuperato dalla distorsione alla caviglia rimediata nel derby contro il Milan è martedì sera è stato schierato titolare.

Nainggolan: manca la condizione

La partita del belga contro i catalani però non è stata molto buona, complice una condizione fisica da recuperare. Il numero 14 nerazzurro, pur riuscendo a tornare in campo in breve tempo – all’inizio si temeva uno stop più lungo –  ha deluso sotto l’aspetto della prestazione.

Nainggolan è apparso spesso in ritardo sul primo passo complice una condizione fisica non completamente buona, nonostante l’ottimo lavoro dello staff medico nerazzurro che gli ha permesso di essere in campo così presto. Dopo un’ora di gioco Luciano Spalletti ha deciso di sostituirlo per non rischiare di peggiorare la sua ulteriormente la sua condizione e guardando anche ai prossimi impegni.

Radja Nainggolan
fonte foto https://twitter.com/Inter

Nainggolan: a riposo con l’Atalanta

Lo stesso Luciano Spalletti ora deve decidere se rischiare o meno il belga nella partita contro l’Atalanta in programma domenica alle 12:30. Nelle valutazioni del tecnico peserà e non poco la successiva pausa per le Nazionali in programma al termine della dodicesima giornata di Serie A.

Il non utilizzo nella partita di Bergamo, consentirebbe al numero 14 di avere due settimane per recuperare ulteriormente la sua condizione e potendolo avere al top della forma al rientro quando a San Siro i nerazzurri ospiteranno il Frosinone e subito dopo la squadra volerà in Inghilterra a giocarsi la qualificazione agli ottavi di Champions League contro il Tottenham.

Candidati a sostituire il centrocampista belga ci sono Borja Valero e Joao Mario, che quando chiamati in causa hanno regalato buone prestazioni: motivo in più che fa pensare a Luciano Spalletti di non correre rischi inutili.

ultimo aggiornamento: 08-11-2018

X