Internazionali d’Italia, i risultati di mercoledì 12 maggio. Sinner sconfitto da Nadal. Berrettini e Sonego agli ottavi di finale.

ROMA – Internazionali d’Italia, i risultati di mercoledì 12 maggio. Sono due gli italiani che approdano agli ottavi di finale del Masters 1000 di Roma. Grande chance sicuramente per Berrettini e Sonego che, nonostante avversari molto duri, potranno contare sul calore del pubblico.

Internazionali d’Italia, Berrettini e Sonego agli ottavi di finale

La giornata degli Internazionali si è aperta con il successo di Sonego nel derby contro Mager. Una sfida comunque equilibrata per una parte, ma il torinese è stato molto più lucido in alcuni momenti portando a casa un doppio 6-4. Si ferma, invece, il cammino di Stefano Travaglia. Per il nostro azzurro un avversario insidioso ma non impossibile. La sconfitta al primo set nel tie-break ha indirizzato la sfida con un 6-3 al secondo. Vita facile, invece, per Matteo Berrettini contro Millman. L’atleta di casa si è sbloccato e un 6-4 6-2 gli regala gli ottavi di finale.

I fari di questa giornata erano puntati sicuramente su Sinner contro Nadal. Una sfida giocata quasi alla pari per il nostro azzurro. Alla fine con un 7-5 6-4 l’ha portata a casa lo spagnolo ma sicuramente il diciannovenne italiano ha dimostrato di potersela giocare a viso aperto anche con i big. Sicuramente un altro passo avanti in vista dei prossimi tornei.

Jannik Sinner
Jannik Sinner

Internazionali d’Italia, il programma di giovedì 13 maggio

Due sfide per il sogno chiamato quarti di finale. Berrettini e Sonego saranno chiamati ad essere perfetti contro Tsitispas e Thiem per portare a casa il passaggio del turno. Si tratta di partite molto complicate per diversi motivi ma la presenza del pubblico potrebbe essere un aiuto importante per i nostri atleti.

Un passaggio fondamentale anche per un ritorno alla normalità per uno sport che, in questo ultimo periodo, ha sofferto l’assenza del pubblico.


Giro d’Italia, Caleb Ewan vince la 5 tappa. De Marchi resta in Maglia Rosa. Landa costretto al ritiro

Malagò rieletto presidente del Coni